Featured post

Meditazione guidata. Rilassamento e benessere

meditazione guidata
meditazione guidata

La meditazione guidata è una pratica antichissima di concentrazione delle mente, finalizzata al rilassamento, alla pace interiore e alla cura di sé. È praticata da secoli (anche millenni) in tutto il mondo con tecniche diverse: da soli o in gruppo, attraverso posture differenti, intonando un mantra oppure in silenzio. I benefici di questa pratica sono d’aiuto nella vita di tutti i giorni e in situazione di malessere specifiche, per il benessere fisico e psichico.

Attenua lo stress fin dalle prime sedute, perché abbassa i livelli di cortisolo presenti nel sangue e incrementa la produzione di serotonina. È una cura naturale contro stati d’ansia e depressivi.

Migliora le capacità della memoria e della concentrazione e sviluppa le potenzialità umane.
È un ottimo metodo per entrare in contatto con se stessi, riflettere con calma e lucidità sui propri obiettivi e sulle proprie scelte, favorendo anche una migliore gestione delle emozioni e conducendo a una stabilità emotiva.

Meditazione Guidata

Uno dei metodi conosciuti è quello della meditazione guidata: una voce di sottofondo aiuta il praticante al raggiungimento di uno stato di tranquillità e pace con la ripetizione di frasi ad hoc e tecniche di visualizzazione. La voce guida è di enorme aiuto, specialmente le prime volte, perché accompagna il praticante verso uno stato di rilassamento che sta alla base della meditazione. Molte persone hanno grandi difficoltà ad allentare la tensione della vita quotidiana, accumulando così stress e agitazione che vanno ad influire negativamente sia al livello psichico che fisico.

La pratica della meditazione guidata è spesso paragonata metaforicamente a un lago: se l’acqua è agitata per cause esterne o interne, turbinii associabili a limiti psicologici e paure, sicuramente sarà torbida. Al contrario, l’eliminazione temporanea di questi fattori porterà lo specchio del lago a uno stato naturale di quiete e limpidezza.

La meditazione guidata è uno dei metodi più efficaci per raggiungere uno stato di profonda calma e tranquillità, ed è una tecnica studiata per facilitare il percorso del praticante nel raggiungimento dello stato di rilassamento.

Con la meditazione trascendentale guidata, la voce guida suggerisce la ripetizione di una frase, una parola o un suono: un mantra.

L’esperienza della trascendenza crea la condizione ideale per attivare la capacità connaturata di risanamento del corpo. Nel momento in cui la mente trascende il più sottile impulso del pensiero, accede a uno stato di completo silenzio interiore. Ciò avviene in modo naturale, indipendentemente dalla tecnica utilizzata, e per questo motivo è un pratica utilizzabile da tutti.

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Come essere gentile con te stesso e ottenere ancora cose fatte: abitudini zen


Di Leo Babauta

Ho scoperto che ci sono due profondi cambiamenti che quasi nessuno di noi può apportare:

  1. Diventa più gentile con noi stessi
  2. Crea fiducia in noi stessi

Sfortunatamente, poiché non ci fidiamo veramente di noi stessi, raramente siamo gentili con noi stessi.

Quando chiedo alle persone di iniziare ad essere gentili con se stesse, di solito tornano ad un certo punto con questo dilemma:

"Ma se sono troppo gentile con me stesso, non riuscirò a fare nulla!"

Questa è la paura, quando le persone iniziano a essere gentili con se stesse – che saranno troppo morbide, non faranno cose, si lasceranno andare troppo facilmente, staranno semplicemente senza fare nulla.

È una paura comprensibile: se hai avuto momenti in cui sei stato procrastinato, probabilmente ti preoccupi di questo.

Parliamo del perché la gentilezza verso se stessi è così importante, come farlo e come continuare a fare cose anche quando sei gentile con te stesso.

Perché la gentilezza verso se stessi è così dannatamente importante

La maggior parte di noi non è molto gentile con noi stessi. Facciamo spesso cose come:

  • Vieni duro con noi stessi quando non soddisfiamo le nostre aspettative.
  • Rilassati per aver fatto qualcosa e poi sentiti male con noi stessi.
  • Deludete gli altri e poi picchiamoci per farlo.
  • Guarda i nostri difetti e considerali come brutti, enormi difetti, ragioni per cui non siamo all'altezza.
  • Duri ci spingiamo ad essere migliori, a fare meglio, giudicandoci finora inadeguati.

Questi sono solo alcuni degli esempi comuni: la verità è che molti di noi si giudicano, si picchiano, guardano duramente i nostri difetti e difetti, per la maggior parte del tempo. Ecco perché siamo stressati, ansiosi, frustrati e delusi così spesso.

Un percorso diverso potrebbe essere gentilezza con noi stessi. Quando vediamo un difetto, potremmo vedere la bellezza in esso. Invece di cercare sempre di essere migliori, possiamo trovare gratitudine per quanto siamo già grandi. Invece di picchiarci, possiamo essere gentili con noi stessi e vedere che abbiamo fatto del nostro meglio, che avevamo buone intenzioni, che abbiamo un buon cuore.

Gentilezza con noi stessi, sempre.

Ciò trasformerebbe la nostra relazione con noi stessi. Rimuoverebbe le barriere che dobbiamo affrontare in questo momento, tra cui:

  1. Se non sei duro con te stesso per aver perso qualche giorno di abitudine, ricomincerai da capo senza fare molto.
  2. Se non sei duro con te stesso per aver fallito qualcosa, non ne avrai paura e l'apprendimento e la crescita diventeranno più facili. Puoi scrivere, avviare un'attività, scrivere un codice, seguire corsi online, iniziare una nuova attività, senza tutto l'onere della durezza e della paura di fallire.
  3. Se non ti concentri costantemente sui tuoi difetti, inizierai a sentirti più completo. Ciò cambierebbe il modo in cui ti presenti nel mondo, come ti senti sulla vita e come ti relazioni con gli altri.

Questi sono solo alcuni esempi, ma ho scoperto che quasi tutte le nostre barriere sono autoimposte: siamo severi con noi stessi e ciò rende tutto molto più difficile.

La gentilezza verso noi stessi riduce le barriere, l'ansia e tanta lotta.

Come praticare la gentilezza con te stesso

La pratica è in realtà abbastanza semplice. In tutti i casi, trovi un modo di essere gentile con te stesso. La gentilezza è qualcosa che molti di noi sanno già fare, perché l'abbiamo fatto con gli altri. Possiamo essere gentili con una persona cara, uno sconosciuto, un amico, un vicino. Dobbiamo solo provarlo con noi stessi.

Quindi ecco la regola: gentilezza con te stesso, sempre. Anche quando non rispetti la regola, sii gentile con te stesso per non essere gentile.

Alcuni modi per essere gentile con te stesso:

  • Quando sbagli qualcosa, dai a te stesso compassione (la sensazione di compassione nel tuo cuore, augurandoti la felicità), lasciandolo calmare il tuo dolore.
  • Vedi il buon cuore in te stesso, ogni volta che senti di non essere all'altezza o di deludere gli altri. Vedi le buone intenzioni, ogni volta che fai un casino di cose. Vedi che sei fondamentalmente una brava persona.
  • Quando guardi i tuoi difetti ("ugh, io odio la mia pancia"), vedi la bellezza in essi. Trova gratitudine per quello che hai, invece di concentrarti su ciò che non hai o non ti piace. Ad esempio, non è sorprendente avere un corpo? Adoro il fatto di avere un corpo che può muoversi, respirare, vedere la luce del sole e gli alberi, ascoltare musica e risate, sentire il sole sulla mia pelle ed erba sotto i miei piedi. Che meraviglia, e lo diamo per scontato.

Vedi la tua bontà. Sii grato per te stesso. Ama il tuo buon cuore. Sii compassionevole con te stesso quando fai male.

Come ottenere ancora cose fatte, anche quando sei gentile con te stesso

OK, quindi siamo sempre gentili con noi stessi. Che dire della paura di non fare le cose?

In verità, non ho mai scoperto che questo sia un problema, se sei gentile con te stesso. Non ho mai incontrato qualcuno che sia gentile con se stesso e quindi non faccia nulla di utile.

Da questo luogo di gentilezza, fai cose straordinarie perché è la cosa gentile e amorevole da fare per te stesso e gli altri.

Ma se desideri maggiori dettagli su come fare cose con gentilezza di sé, ecco alcune cose con cui puoi giocare:

  1. Fai cose buone perché sono modi per amare te stesso. Quando facciamo abitudini positive come l'esercizio fisico, il mangiare bene, la meditazione, l'inserimento nel journal, la ricerca di attenzione, ecc … questi non diventano persone migliori. Sono modi di amare se stessi. Quindi queste buone abitudini sono forme di auto-gentilezza.
  2. Smetti di fare cose dannose perché è così. Quando hai fatto cose che sono dannose per te (diciamo di mangiare cibo spazzatura per una settimana), non devi essere duro con te stesso per quello che hai fatto – puoi essere gentile e amorevole. Ma puoi anche essere chiaro che questa non è stata una cosa utile da fare a te stesso, senza giudicare te stesso. Sii chiaro che non è quello che ti piacerebbe fare in futuro. Quindi fai del tuo meglio per non farti del male. Questa sarà una navigazione costante: prova a fare cose amorevoli e non dannose per te stesso andando avanti, ma sii gentile con te stesso se sbagli. Puoi fare entrambe le cose.
  3. Diventa più grande di te. Oltre a fare cose amorevoli per te stesso e cercare di non farti del male troppo … puoi anche guardare oltre te stesso. L'auto-gentilezza è un punto di partenza così importante, ma c'è di più: cosa puoi fare che sia gentile e amorevole anche per gli altri? Riesci a vedere le loro preoccupazioni, a sentire il loro dolore e la loro lotta, a diventare più grande della tua preoccupazione e servire anche loro? Questo non esclude prendersi cura di te stesso, ma significa che dopo che ti sarai preso cura di te stesso, puoi guardare a qualcosa di più grande. Ecco dove troverai il significato più grande. Ed è qui che troverai il maggior impulso per fare le cose, perché fare qualcosa di più grande di te è incredibilmente potente.

Quindi una grande parte di questo è essere gentili su come il tuo sé passato ha agito, essere gentile su come vedi il tuo sé presente, e quindi intraprendere azioni gentili andando avanti. E intraprendi azioni che amano anche gli altri, non solo concentrati su te stesso.

Prova queste idee e vedi come cambiano la tua vita.

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress