Allineamento intuitivo – Riconnettersi al nostro terreno intuitivo

Intuitive Alignment-Reconnecting to Our Intuitive Ground


Allineamento intuitivo: ricollegamento al nostro terreno intuitivo

Come mentore , guaritore e compagno di esplorazione spirituale, incontro molte persone che hanno il desiderio di essere collegate al loro intuito.

Desiderano essere in uno stato di flusso e avere fiducia nella loro direzione naturale e saggezza interiore. La cosa ironica è che la maggior parte della gente sta già accedendo al proprio intuito ogni giorno.

La domanda più comune che ho sentito è che, beh, se sono già collegato alla mia intuizione di perché sto ancora lottando?

Perché sento ancora che manchi qualcosa?

Perché mi sento sopraffatto e come la strada da percorrere non è chiara?

Perché mi sento ancora intrappolato e disallineato con l'amore, l'abbondanza e la libertà che desidero?

La risposta rapida è, l'unica ragione per cui ci sentiamo ancora fuori è perché non stiamo ascoltando la chiamata della nostra saggezza intuitiva e della nostra guida interiore.

Stiamo ricevendo continuamente spunti e feedback dai nostri corpi e dall'ambiente.

I nostri corpi sono conduttori incredibilmente sensibili e potenti per discernere, sperimentare, interpretare e modellare il nostro ambiente.

Il nostro corpo può dirci il momento in cui qualcosa si sente off, doloroso o non sicuro. Riceviamo feedback istantanei quando qualcosa si sente nutriente, piacevole o allineato.

La maggior parte delle volte finiamo per ignorare questi segnali sottili.

Imparare a essere nei nostri corpi e ad ascoltare i nostri corpi la saggezza non è qualcosa che è stato tradizionalmente instillato nella nostra società e cultura.

La trance delle nostre vite quotidiane

Siamo inconsciamente programmati per cadere preda di storie autoprodotte, credenze, drammi, feedback e critiche altrui e condizionamento sociale.

Impariamo, e siamo persino incoraggiati, a scusarci, a giocare sul sicuro, a competere e confrontarci tra loro, e ci accontentiamo anche se sappiamo che non è ciò che vogliamo veramente.

Ci dimentichiamo di prenderci cura di noi stessi e possiamo essere facilmente sedotti da tendenze di dipendenza che sono diventate parte dello status quo più ampio.

Social, media, binge-watching, droghe, alcol, cultura del collegamento, sono solo alcuni dei passatempi che sono stati normalizzati.

Permettiamo alle nostre paure e inibizioni di dissuaderci dal balzare al margine della nostra zona di comfort e di procedere verso ciò che desideriamo maggiormente.

La verità è che l'unica cosa che ci impedisce di vivere in comunione con la nostra intuizione e saggezza superiore è la nostra stessa paura, mancanza di fiducia in noi stessi e la misura in cui siamo disposti a comportarci coraggiosamente di fronte alle nostre paure.

Quando siamo disconnessi da noi stessi, la nostra tendenza a voler ignorare i nostri bisogni si intensifica.

  • Quali segnali e segnali del corpo ho ignorato?
  • Dove ho perso energia e vitalità non stabilendo confini solidi ed energetici?
  • Cosa ho evitato per paura di fallire?
  • Dove sto ancora compromettendo e non onorando completamente la mia verità?
  • Dove non mi prendo cura di me stesso e mi concedo l'amore e il sostegno che meritano davvero?

Queste sono tutte domande che mi pongo quando mi sento fuori allineamento e come se stessi lottando per ascoltare la mia intuizione e la voce interiore della saggezza.

Quando mi sento impotente e disconnesso da me stesso, la mia inclinazione personale è quella di voler evitare la mia esperienza piuttosto che affrontarla.

Porsi domande come quelle sopra può sentirsi intensamente di fronte perché possono illuminare istantaneamente dove non stiamo vivendo in allineamento.

Ri-allineamento con il nostro intuitivo

Per riallinearci con il nostro terreno interiore, l'intuizione e la bussola interiore, iniziamo a brillare delicatamente la luce della consapevolezza sulle aree della nostra vita che ci sentiamo come se non avessimo vissuto in piena integrità.

Torniamo alle origini.

Valutiamo dove non ci siamo presi cura di noi stessi nei modi che ci fanno sentire più supportati e nutriti.

Ad esempio, potresti effettuare il check-in e prendere nota di quanto sonno ho avuto ultimamente?

  • Che tipo di alimenti ho messo nel mio corpo?
  • Ho mangiato a intervalli regolari?
  • Mi sto prendendo abbastanza tempo per riposare?
  • Sto muovendo il mio corpo e facendo abbastanza esercizio?
  • Ho avuto tempo per cose che mi piacciono e che mi fanno divertire?
  • Sono stato in grado di connettermi intimamente con quelli che mi sento vicino e amore?

Potrebbe sembrare tremendamente semplice e ovvio, ma è sorprendente quanto facilmente queste cose possano cadere sul ciglio della strada quando ci sentiamo disallineati con noi stessi.

Se dovessi scegliere solo due delle cose presenti in questa lista per iniziare consapevolmente a tendermi ogni giorno, la tua relazione con te stesso e il senso di auto-connessione si trasformerebbero in modo drammatico per il meglio.

Consiglierei di scegliere le due aree della tua vita che ritieni che i tuoi bisogni non vengano costantemente soddisfatti.

Una volta selezionate le due aree, bloccate il tempo nel vostro programma questa settimana, in modo da poter soddisfare tali esigenze.

Ad esempio, se il sonno è un bisogno che non si è riusciti a soddisfare, rendere la priorità per una settimana di andare a dormire in un momento coerente ogni notte.

Se ti accorgi dei tuoi pasti e non mangi i cibi che ti fanno sentire al meglio, per la prossima settimana concediti almeno il 50% di tempo in più rispetto a quello che fai abitualmente per goderti i pasti.

Guarda cosa succede mentre rallenti e sintonizzati su ciò che il tuo corpo vuole mangiare, invece di afferrare la cosa più veloce dal frigo.

Se sono passate settimane da quando ti sei preso una pausa e hai fatto qualcosa di nutriente per te stesso, qual è quella cosa che hai desiderato di avere il tempo e non ti sei dato lo spazio per farlo?

Diventando esperto di cura di sé

Se vuoi fare un ulteriore passo avanti, fai un elenco di tutte le cose che ti fanno sentire più nutrito e curato, e poi blocca il tempo di auto-cura nel tuo programma per la settimana.

Potresti bloccare fisicamente il tempo per un pisolino, meditazione, bagno, esercizio fisico, una serata con il tuo partner o amico intimo, tempo per leggere, scrivere o perseguire altre attività creative.

È il tuo tempo per la cura di te stesso e hai accesso a un pozzo sconfinato di conoscenza e saggezza per sapere come prenderti cura di te in questo momento.

È incredibile cosa succede quando iniziamo a creare regolarità e coerenza nel modo in cui ci prendiamo cura di noi stessi.

Da uno spazio di profonda auto-connessione, possiamo accedere a una più profonda chiarezza intorno a ciò che supporta la nostra massima espressione e ciò che inibisce la nostra massima espressione.

Allineamento superiore attraverso l'azione intenzionale

Con una base stabile, non dobbiamo lottare così duramente per ascoltare noi stessi. La nostra capacità di risiedere in uno spazio di fiducia in noi stessi e nella nostra direzione è amplificata perché stiamo mantenendo il nostro corpo nave con grande cura.

Ci stiamo dotando di risorse, riempiendo le nostre tazze proverbiali e rispondendo costantemente ai nostri bisogni.

Quando abbiamo le risorse, diventa molto più facile discernere dove non stiamo onorando ed esprimendo la nostra verità e stabilendo chiari confini attorno a ciò di cui abbiamo bisogno e ciò che ci serve più profondamente.

Non dobbiamo più arrivare al di fuori di noi stessi per un senso esterno di convalida o stabilità, abbiamo imparato come essere la nostra ancora.

Non neghiamo più i nostri bisogni per le altre persone, riconosciamo ascoltando la nostra saggezza intuitiva che ci allineeremo con la consapevolezza, la risonanza energetica e la vibrazione necessarie per creare le basi per la vita che desideriamo maggiormente creare.

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress