Come non credere alle tue razionalizzazioni ultra-persuasive: abitudini zen


Di Leo Babauta

Ho capito che le persone intelligenti sono molto brave a creare argomenti super persuasivi sul perché non dovrebbero fare ciò che temono di fare.

La scorsa settimana ho lavorato con una mezza dozzina di persone intelligenti che si sono convinte a cedere alla loro resistenza, ancora e ancora.

Sono persone persuasive e convincenti, e quando si tratta di convincere se stessi, sono davvero bravi a farlo non c'è nemmeno nessuno a cui rispondere.

Quindi si convincono, nel momento della paura e della resistenza, a non fare ciò che si sono detti ieri che vogliono fare. Ciò si traduce nel non attenersi alle proprie parole, non fare le che desiderano, non fare il lavoro importante e significativo che hanno sempre voluto fare.

Quindi, come possiamo superare le nostre persuasive? Ho imparato alcune cose lavorando con queste persone meravigliose e intelligenti. Lascia che li condivida con te.

Inizia dalla tua migliore mentalità

Mike Tyson aveva una frase famosa che recitava qualcosa del tipo: "Tutti hanno un piano fino a quando non vengono presi a pugni in faccia". Anche se non amo la violenza, amo il riconoscimento che i nostri migliori piani escano dalla finestra quando siamo di fronte alla paura.

Quindi dobbiamo allenarci su come rispondere alla paura, in modo da non collassare.

Ma prima di farlo, è importante iniziare a pensare a questo quando sei nella tua mentalità migliore. O almeno abbastanza buono. Non quando sei nel mezzo della resistenza, perché a quel punto, ti limiterai a razionalizzarti.

La tua migliore mentalità è quando puoi guardare la situazione in modo obiettivo e decidere cosa vuoi veramente fare. Non quello che vuoi fare di fronte alla scrittura del libro o alle chiamate di vendita a cui stai resistendo. Non è quello che vuoi fare quando fa freddo o quando sei a letto e la sveglia è suonata nel buio. Ma cosa vuoi fare quando sei calmo e non senti la resistenza.

Cosa vuoi? Perché te ne importa? Cosa significherebbe per te e gli altri? Quanto è importante per te? Scrivi le risposte a questo, per mostrarti quando stai affrontando la paura. Quando la paura ti dà un pugno in faccia e vuoi correre.

Vieni con i tuoi controargomenti

Ora che sai cosa vuoi e perché … dai i tuoi contraccolpi.

Inizia a elencare i motivi che ti dai non per fare la cosa che temi. Puoi aggiungere a questo elenco in un secondo momento, quando li vedi in natura. Ma per ora, elenca quelli che ricordi.

Ora scrivi un buon argomento secondario per ognuno. Ogni razionalizzazione sarà almeno in parte vera, motivo per cui sono potenti. Quindi devi superarlo con ancora più verità.

Per esempio:

  • Dovrei dormire, ho bisogno di dormire. Sì, è vero, dormire è importante, ma ciò significa solo che devi iniziare a dormire prima. Puoi svegliarti oggi e soffrire un po ', ma poi prendere sul serio l'ora di andare a dormire in tempo in modo da ottenere ciò di cui hai bisogno per essere concentrato.
  • Perché dovrei farlo, sono già felice. Anche questo è vero … ma cedere alle tue paure non porta a una felicità a lungo termine. Rompere la tua parola con te stesso non porta alla fiducia in se stessi. Fare ciò che hai detto di voler veramente fare porterà a una felicità a lungo termine.
  • Solo che questa volta non farà male, non è un grosso problema. È vero … tranne che è un grosso problema, perché stai rompendo la tua parola. Ti farà male, perché uno porta inevitabilmente a un altro, e quindi stai formando un modello che ti farà del male. Questa è l'argomentazione che ho fatto per poter fumare sigarette e mi ha sempre fatto male. Quindi guarda le prove: credere che la razionalizzazione ti abbia fatto del male o ti abbia aiutato?
  • Sono troppo occupato. Sì, sei occupato – ma tutte le altre cose che stai facendo sono più importanti di questa? Puoi dirlo con assoluta certezza? Perché ieri hai deciso che questo era importante e le altre cose non erano altrettanto importanti. Forse non dovresti rinegoziare con te stesso in questo momento, ma aspetta fino a quando non sei nella tua mente migliore per ridistribuire.

Questi sono solo alcuni comuni, probabilmente puoi pensare ad alcuni dei tuoi proprio ora. Altrimenti, guarda cosa ti dici la prossima volta che provi a rimandare le cose importanti e scrivi la razionalizzazione.

Cosa ti convincerebbe a non credere alla tua razionalizzazione? Scrivilo e raccontalo a te stesso nel momento della difficoltà.

Allenati nel momento della resistenza

Una cosa è scrivere le cose e avere i controargomenti pronti per te … ma cosa farai quando la paura ti darà un pugno in faccia?

Questo richiede addestramento. Devi esercitarti intenzionalmente in questo, ogni giorno, in modo da migliorare sempre di più nel superare la resistenza e non crollare quando colpito dalla paura.

La formazione è questa, in poche parole:

  1. Stabilisci un momento di pratica per te stesso e impegnati a fare l'allenamento ogni giorno in quel momento.
  2. Preparati a fare qualcosa per te stesso in quel momento di pratica – qualcosa che susciterà una certa resistenza. Imposta questo il giorno prima.
  3. Fai solo una piccola parte di esso – se vuoi scrivere un libro, ad esempio, prova a fare solo 10-20 minuti (a seconda di quanto sia difficile per te). All'inizio non renderlo pazzo.
  4. Nota cosa succede quando arriva il momento di esercitarsi: cosa fai? Quali razionalizzazioni ti dai? A quali comfort ti rivolgi? Quali sono le lamentele? Notalo, senza giudizio.
  5. Resta per un momento con la paura e la resistenza. Sii con esso. Non hai bisogno di correre, sentilo solo per un momento. Forse un paio di momenti. Questo è l'allenamento – non in esecuzione.
  6. Vedi se qualcuno dei tuoi controargomenti funziona. Ricordati del perché questo è importante.
  7. Mettiti in un luogo d'amore – in che modo farlo è un atto d'amore per te stesso e gli altri? Quanto è importante quell'amore? Riesci a farti sentire l'amore e la compassione in questo momento, per te stesso e gli altri? Lascia che questo ti commuova.
  8. Prova a fare anche solo un minuto. Vedi se è possibile. Forse 10 secondi. È un'apertura. Domani, se possibile, fai un po 'di più, o almeno lo stesso importo.

L'allenamento quotidiano ti aiuterà a non dover correre. Le razionalizzazioni perderanno il loro potere nel tempo, perché la paura non sarà così spaventosa.

Allenati con me:

Pacchetto di formazione senza scopo

o

Programma di allenamento impavido

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress