Gratitudine: Wildmind

Gratitudine: Wildmind


Cosa sto pensando

Ho così tanta per questa vita che posso vivere qui in Occidente. Così tanti esseri nel mondo non sanno da dove viene il loro prossimo boccone di cibo. Così tanti genitori nel mondo vivono con il fatto doloroso che una nascita di un bambino potrebbe significare la morte di quel bambino prima che sia invecchiato. Così tante persone nel mondo non sanno nemmeno se sopravviveranno al giorno attraverso la paura di essere bombardati. Così tante persone sono rifugiati in fuga dai loro paesi dalla paura di essere uccisi a causa della loro sessualità, a causa dell'innamoramento di qualcuno dello stesso sesso, o di classi o caste diverse, a causa delle loro convinzioni politiche. E tutto ciò di cui devo preoccuparmi nella mia vita è la mia guarigione, la guarigione dai traumi familiari. Quanto sono fortunato ad avere l'ulteriore sofferenza della guerra, della povertà, della fame e dell'omofobia estrema. Possa io trarre il massimo da questa vita preziosa. Possa io vivere per il beneficio di tutti gli esseri sofferenti.

Citazione del mese
Durante il ritiro lo scorso fine settimana, ho sentito l'espressione "Consapevolezza dal respiro". L'insegnante buddista Amitaratna dice che siamo stati ingannati, non è la consapevolezza del respiro che dobbiamo praticare. È la consapevolezza dal respiro, una consapevolezza che deve sorgere dal nostro respiro. Una sottile differenza di cui tutti potremmo beneficiare. In questo ritiro ci ha insegnato come sganciare noi stessi dai nostri pensieri abituali avvincenti trovando il nostro sorriso interiore e poi cadere nella gola e nell'apertura del cuore. Da questa spaziosità sorgerà la consapevolezza dalla respirazione.

Cosa sto leggendo
Indagine compassionevole, un manuale che illustra la metodologia del dott. Gabor Mate, uno dei Guru della dipendenza e dell'ADHD. Ci ricorda che quelli di noi con dipendenza non dovrebbero mai essere visti come la nostra diagnosi, e che la dipendenza è spesso un sriptom di disconnessione che è accaduto durante l'infanzia. E che ogni volta che siamo attivati ​​da qualcosa, che non si tratta mai del presente, ha sempre a che fare con qualcosa nel passato. E la via d'uscita dalle nostre risposte abituali ai trigger, sta diventando consapevole di ciò che intendiamo fare e di come possiamo iniziare a riformulare. Questo manuale sarà disponibile sugli scaffali dei libri nel 2020.

Cosa sto ascoltando
Bob Marley Redemption Song – ci ricorda di "Emanciparti dalla schiavitù mentale, nessuno tranne noi stessi può liberare le nostre menti". Questo è il mio insegnamento preferito al momento per liberarci dal circolo vizioso della dipendenza.

Cosa sto facendo

Ho avviato un corso su Insight Timer, interrompendo il circolo vizioso della dipendenza. 10 sessioni che esplorano i nostri trigger, il corpo, il tono, i pensieri, le emozioni, il pensiero, le azioni, i guadagni e il costo delle nostre dipendenze. È un ottimo precursore del nostro corso di Mente Selvaggia a partire dal 7 gennaio. Inserimento giornaliero, video e in classe, esplorando il recupero della dipendenza basato sulla consapevolezza.

Qualcosa che sto facendo
Spesso mi viene chiesto quando hai intenzione di fare qualcosa a casa. Bene, ci sto Chatham Kent Ontario novembre 9 ° al giorno sul corpo in ascolto – Un approccio di consapevolezza per il recupero. Spero di vedere qualcuno di voi. Iscriviti alla mia newsletter per i dettagli di ciò che sto facendo per il resto dell'anno.

Torna a grande richiesta, 7 gennaio 2019: la ritirata di recupero dalla dipendenza online basata sulla consapevolezza

E la nuova edizione ampliata di Eight Step Recovery con una prefazione di Jon Kabat Zinn e Dr Gabor Mate.

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress