Il ruolo dell'auto-compassione quando si lotta con un disturbo di salute mentale

One Mind Dharma Logo


(Ultimo aggiornamento: 22 luglio 2019)

Ormai, molte persone stanno diventando consapevoli della crescente importanza di affrontare i disturbi della . Se non ti occupi di problemi di mentale, tendono a crescere e crescere, fino a quando non sfuggono al controllo e causano problemi sempre più gravi nella tua vita.

Questo è ben noto. Cosa c'è non sempre noto è il importanza di una mentalità adeguata quando si tratta di problemi di salute mentale, in particolare di autocompassione. Ciò che i buddisti credono sia incredibilmente rilevante nella nostra società moderna: le persone devono farlo praticare l'autocompassione per progredire.

    1. Che cos'è l'auto-compassione?

L'auto-compassione è una convinzione onnicomprensiva che tu, come individuo, sei degno di compassione. Ciò significa che ti sforzerai di essere compassionevole verso te stesso in tutte le tue azioni, pensieri e credenze.

Cosa comporta questo? Cos'altro è compassione?

  • La compassione implica guardarsi da soli, ma non in modo superficiale. La compassione richiede che ti avvicini a te stesso onestamente e apertamente con l'intenzione di essere il più forte e integro possibile.

  • La compassione comporta una buona dose di amore per se stessi, sebbene i due siano davvero cose separate.

  • La compassione ti assicura di agire, pensare e parlare cose che sono benefiche per il benessere di coloro che sono coinvolti – nel caso dell'auto-compassione, questo sarebbe te stesso.

Non sembra troppo complicato, vero? Sfortunatamente, per alcune persone, l'auto-compassione può essere più facile da capire che da mettere in pratica.

    1. Perché l'auto-compassione influisce sui disturbi della salute mentale?

Essere compassionevoli con se stessi richiede molta onestà, amore e apertura mentale. Alcune persone lo interpretano nel senso che vedi sempre le cose in una luce positiva, ma non è così.

Compassione significa che devi lavorare nel tuo migliore interesse e, in molti casi, questo significa che devi eliminare comportamenti e istinti che non ti servono più. Questo potrebbe significare entrare nelle cose insignificanti che ti hanno portato a sviluppare condizioni di salute mentale come ansia e depressione.

Può essere difficile voler chiedere aiuto se non si ha compassione. Tuttavia, molte persone sembrano avere una comprensione confusa di cosa sia la compassione. Ecco alcuni esempi:

  • Ciò che la gente pensa spesso sia compassione, ma in realtà non lo è: "Sono grande, amo me stesso e non ho problemi di salute mentale ".

  • Che cos'è veramente la compassione: “Mi amo, ed è importante controllare con la mia salute mentale per assicurarmi che stia davvero bene. "

Con un po 'di compassione e comprensione, inizi a capire che vari problemi della tua vita sono qualcosa che solo tu può guarire. Un terapista non ti cura. Ti insegnano quali sono i tuoi problemi in modo che tu può guarirli.

È anche importante notare che l'atto di cercare un terapeuta è di per sé un grande atto di autocompassione. Dimostra che hai un interesse acquisito nel migliorare il tuo benessere e la tua salute mentale, ed è assolutamente un grande passo sulla strada della felicità. Se hai un problema di salute mentale più grave o semplicemente non sei sicuro di dove iniziare, alla ricerca di un terapista online o un consulente in generale è un ottimo punto di partenza.

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress