Come curare la depersonalizzazione / derealizzazione

In breve, la depersonalizzazione e la derealizzazione sono forme di dissociazione che possono trasformare la tua vita in una lotta frustrante. Sensazioni altrettanto frustranti come attacchi di panico, mancanza di respiro, nebbia del cervello, confusione, emicrania, pensieri ossessivi, depressione e difficoltà simili spesso accompagnano depersonalizzazione / derealizzazione – come se la dissociazione da sola non fosse abbastanza. La causa di tutti questi sintomi è, tuttavia, meno numerosa ed è nota come ansia. Molti sono consapevoli di questa sensazione devastante che può farti agire in un modo che il tuo buon senso opprime, evita situazioni che ti piacerebbe provare, e generalmente senti di essere guidato dalla paura anziché dalla ragione e dal libero arbitrio. Mentre quasi tutti avranno l'ansia ad un certo punto della loro vita, come durante gli esami, altri, più sfortunati, sono afflitti cronicamente e la loro ansia raggiunge altezze che una persona casuale e soddisfatta non avrebbe mai incontrato nemmeno nei loro peggiori incubi. Tutti meritano conforto e riposo, ma con l'ansia può essere irraggiungibile anche quando si è immersi in un bagno caldo e frizzante con un enorme schermo TV che ti intrattiene. Con la spersonalizzazione, l'ansia può essere anche peggiore di quella. La dissociazione non fa che aumentare le sensazioni di incertezza, disperazione, nebbia del cervello e tendenza al panico, tutte caratteristiche dell'ansia. Pertanto, ho elaborato una lista, che prende in prestito dalla mia esperienza, ricerca e psicologia, per aiutare chi ha bisogno di alleviare l'ansia per il bene. Ho scoperto che aderire ai seguenti suggerimenti è efficace nel superare la spersonalizzazione, l'ansia e sviluppare una forte resistenza nei loro confronti:

Pensa a cosa causa la tua ansia – Anche se l'ansia deriva molto probabilmente da sparizioni disorganiche o disfunzioni nella plasticità sinaptica, tutti noi abbiamo qualcosa nella nostra vita che aggrava le nostre ansie. Sei spersonalizzato per una ragione – un'ansia intensa. Pertanto, è necessario allocare gli amplificatori e gli inneschi dell'ansia per ridurne l'intensità e ridurre così anche l'intensità della depersonalizzazione. Potresti già avere un'idea dei potenziali fattori scatenanti come lavoro / scuola, appuntamenti, crisi esistenziale e praticamente qualsiasi cosa concepibile che potrebbe essere costantemente nella tua mente. Avrai bisogno di andare con il tuo istinto su questo – osserva quando la tua ansia peggiora e pensa agli eventi passati immediati che potrebbero esserci aggiunti. Per me, i principali colpevoli erano pensieri rumorosi e invadenti che raccontavano costantemente tutto ciò che facevo con un tono negativo, non dandomi altra scelta se non quella di essere pessimista. Il tuo potrebbe essere lo stesso o completamente diverso, quindi non posso assicurarti specificatamente cosa indirizzare. Una volta che conosci la stecca, risolvi una soluzione o se la consideri un'assurda creazione di ansia, pensaci per un momento e riconosci la sua assurdità; ripetere ogni volta che il problema riappare e alla fine svanirà. Acquisire conoscenze sull'ansia e su come funziona è probabilmente lo strumento più pratico che puoi avere, poiché ti consente di risolvere i modelli sottostanti che alimentano l'ansia. Pertanto, ti incoraggio a cercare alcuni libri o qualsiasi tipo di informazione su questo particolare argomento, per approfondire ciò che presento qui in questo articolo limitato, in modo da ottenere una migliore visione generale.

Meditazione – Trova pochi minuti al giorno per sederti semplicemente, rilassarti e lasciare che la tua coscienza si muova ovunque ti porti mentre ti concentri sulla respirazione profonda. Meditare permette alla tua mente di alleviare la tensione e migliora il tuo apprezzamento per l'ambiente aumentando la tua acuità mentale. Anche dopo 10 minuti di meditazione, che cerco di impegnarmi quotidianamente, riesco a sentire un notevole sollievo. Ho trovato utile per alleviare il torpore emotivo e la nebbia del cervello che va di pari passo con la depersonalizzazione. Inoltre, gli studi hanno dimostrato che coloro che meditano su base regolare sperimentano la gyrification, o ispessimento della corteccia cerebrale – una regione del cervello associata all'autocontrollo, alla consapevolezza e all'intelligenza. Tutto ciò rende la meditazione un rimedio ansioso economico e versatile.

supplementi – Include estratti di erbe, minerali e vitamine. I supplementi sono utili per sradicare i sintomi individuali. Inoltre, parte della tua ansia potrebbe essere attribuita a una carenza di minerali o vitamine, quindi potresti anche prendere misure preventive seguendo una dieta sana o integrando con i suoi componenti essenziali. Per me, il complesso B, l'olio di pesce, la lecitina e la L-teanina hanno dimostrato di essere di aiuto nel mitigare l'ansia. Fortunatamente, ci sono un sacco di integratori così utili, quindi non esitare a sperimentare.

Bere acqua – Bere molta acqua e principalmente sostituire le bevande dolci con l'acqua ti aiuterà con un sacco di processi corporei come l'aiuto nella circolazione sanguigna. L'acqua potabile ha dimostrato di aiutare a ridurre la gravità degli attacchi d'ansia e quindi molti psicologi / psichiatri ti consiglieranno di farlo. Disidratazione spesso provoca emicrania e vertigini, non qualcosa che migliorerà i sintomi d'ansia. Evitare le bevande zuccherate previene possibili complicazioni derivanti dal consumo eccessivo di carboidrati come sbalzi d'umore.

Questi suggerimenti funzionano per l'ansia in generale e altrettanto bene, a causa della loro stretta relazione, per spersonalizzazione e derealizzazione. Per quelli di voi che sono preoccupati per l'esperienza percettiva spaventosa – non essere, non è permanente se si gestisce la situazione correttamente. Con la spersonalizzazione, potrebbe sembrare che la vita abbia perso tutto ciò che è positivo in essa e che non recupererai mai la tua vecchia percezione e conforto, ma credimi è solo una sensazione fuorviante che passerà. Ero così pesantemente dissociato che persi ogni speranza di sentirmi bene, ma quando decisi di fare qualcosa per correggerlo e cominciai a sentirmi sempre meglio mi sentii più sollevato che mai, anche prima che il cambiamento percettivo mi colpisse. Quindi non sprecare il tuo tempo ossessionando su ciò che avrebbe potuto essere diverso, perché non porterà da nessuna parte. Vai a curare quella spersonalizzazione per sempre!

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress