Tag: audio meditazione guidata

Come diventare bravi a gestire un cambiamento massiccio: abitudini zen


Di Leo Babauta

Può essere stressante e indurre all'ansia di essere nel mezzo di un mucchio di cambiamenti della vita in una volta – tanto che può trasformare un momento di cambiamento in un momento di sofferenza.

Passiamo attraverso tempi di grandi cambiamenti: divorzio, morte in famiglia, cambio di lavoro (o perdita di lavoro), trasferimento in una nuova casa o città, turbolenza nelle relazioni, caos politico e ogni tipo di incertezze e richieste sul tuo tempo e attenzione.

Può essere travolgente e angosciante. Ma se potessimo diventare bravi a gestire tutti i tipi di cambiamenti? Ci aprirebbe in tempi di cambiamento, in modo che questi tempi possano essere momenti di approfondimento, crescita e persino gioia.

Possiamo allenarci per essere bravi a gestire tempi di grandi cambiamenti.

E qui c'è un segreto: in realtà, siamo sempre in tempi di cambiamento.

Se stai aspettando che le cose si calmino, è un bel cambiamento lasciarlo andare e rilassarti nella mancanza di fondamento di tutto ciò.

"Siamo sempre in transizione. Se riesci a rilassarti, non avrai problemi. "

~ Chogyam Trungpa

Quindi parliamo dell'allenamento della mente per essere bravo a gestire il cambiamento.

Come la nostra mente di solito reagisce al cambiamento

Immagina se tutta la tua vita fosse stata capovolta durante la notte: è arrivata una tempesta che ha distrutto la tua casa e il tuo lavoro, e non hai potuto trovare tutti quelli che conosci e ami. Non hai alcun possesso, nessun modo di comunicare.

Come reagirebbe la tua mente? Reagirebbe dai modelli abituali che si sono formati sin dall'infanzia.

Alcuni modi comuni di reagire a cambiamenti enormi come questo:

  • La tua mente si lamenta: non gli piace il cambiamento che non ha scelto. La tua mente avrà una narrazione che chiede "perché io?" E / o si arrabbia. Non è contento dei cambiamenti.
  • La tua mente si arrabbia con gli altri – dà la colpa e potrebbe scatenarsi contro di loro. La tua mente chiede: "Perché devono essere così?" E questo crea una distanza tra te e loro.
  • La tua mente cerca conforto: un ritorno a ciò a cui sei abituato, quello che sai, quello a cui sei sempre andato per il massimo comfort. Se sei diventato senzatetto, potresti bere una bibita o mangiare patatine fritte o qualcosa del genere, solo per consolarti. In effetti, ci consoliamo continuamente come un modo per affrontare lo stress e il cambiamento: mangiare cibo spazzatura, shopping, TV o Youtube, salire sul telefono, social media, porno, ecc.
  • La tua mente cerca di ottenere il controllo. Questa non è sempre una brutta cosa (fare una lista può essere utile, per esempio), ma il costante sforzo per il controllo non è utile. In realtà, può essere stressante, cercando di controllare la massicciamente incontrollabile.
  • Ci sono anche dei modi utili per fare i conti: parlare con qualcuno, esercitarsi, meditare, bere un po 'di tè, fare il bagno, ecc. Di solito sono abitudini che le persone creano per far fronte in modo più sano. Tuttavia, nell'esempio che ho dato (una tempesta che ti rende senzatetto), e molte altre situazioni, queste opzioni potrebbero non essere disponibili.

Quello che ci stiamo per allenare è un modo diverso di affrontare il cambiamento, che ci aiuterà in ogni situazione e ridurrà lo stress, aprirà le nostre menti a esperienze caotiche e ci aiuterà a trovare gioia e gratitudine nel mezzo della turbolenza.

Come spostare la mente

Quindi, oltre a parlarne e fare un bagno, cosa possiamo fare per cambiare il modo in cui affrontiamo il cambiamento?

Inizia con l'idea che non gradire il cambiamento, lo stress sul cambiamento e la resistenza al cambiamento sono tutti nella nostra mente. Tutto ciò che è stressante e schifoso di qualsiasi cambiamento o di una grande quantità di cambiamenti è nelle nostre menti.

La buona notizia è che, se è nelle nostre menti, possiamo lavorarci. Possiamo lasciare andare le cose, spostare le cose, aprirci alle cose … perché le nostre menti sono adattabili e formabili.

La cattiva notizia è che spesso non vediamo le cose che fa la nostra mente che causa le nostre difficoltà, e quindi incolpiamo le circostanze esterne. Ma con questo allenamento, impareremo a vederlo.

Ecco come possiamo cambiare il modo in cui rispondiamo al cambiamento e allo stress:

  1. Nota quando senti stress o resistenza sul cambiamento. Di solito farai una delle reazioni menzionate nella sezione precedente, quindi diventerà facile da raccontare con un po 'di pratica. Andando al tuo sito preferito di social media o di notizie? Potresti resistere a qualcosa.
  2. Scendi nella pura esperienza del momento. Stai stressando e resistendo a causa dei tuoi pensieri sulla tua situazione (o altri). I pensieri sono la causa della tua sofferenza, non la situazione. La situazione esiste, non è male. Quindi, invece di continuare a rimanere intrappolati nei tuoi pensieri, immergiti nella pura esperienza del momento presente. Per fare questo, sposta la tua consapevolezza su ciò che sta accadendo nel tuo corpo in questo momento. Quali sensazioni ci sono? Come si sente la sensazione di stress o consapevolezza nel tuo corpo? Non giudicare o lasciarsi coinvolgere in una narrazione sullo stress, basta notare. Notare anche le sensazioni dell'ambiente circostante – quali suoni riesci a sentire? Notare la luce, i colori, le forme, le trame. La sensazione di aria sulla tua pelle, o vestiti sul tuo corpo. Quando la tua mente viene catturata nei suoi pensieri, ritorna semplicemente alla sensazione di qualcosa che sta accadendo proprio ora.
  3. Aperto alla natura aperta di questo momento, della realtà. Sei nel momento presente … ora noti quanto è ampio questo momento. È sconfinato, non solo il ristretto mondo dei tuoi pensieri sulla tua vita (pensieri che ti limitano a un piccolo spazio), ma in realtà sconfinato in tutte le direzioni. È possibile etichettare ogni cosa che si nota (sedia, tavolo, me stesso, cane, albero) o si può notare che in realtà, è tutto solo un grande campo di energia. Un grande oceano di sensazioni, un oceano di materia e movimento, senza alcuna separazione tra nessuno di essi. Notando questa natura aperta della realtà, non vincolata da etichette, idee o pensieri … possiamo lasciare le nostre menti aperte come il cielo. Non preoccuparti se questa parte è difficile all'inizio, è qualcosa che puoi allenare (di cui parleremo tra un minuto).
  4. Rilassati nella bellezza del momento che cambia. Da questo luogo aperto, possiamo rilassare la nostra mente resistente e rilassarci nel momento in cui ci si allontana. Notare la bellezza di questo cambiamento: tutto si muove, cambia, si trasforma in un nuovo momento. Niente rimane uguale e niente è veramente solido. È flusso, è flusso, è la corrente dell'oceano che vortica nell'universo. Questo è incredibilmente bello, se possiamo rilassarci e godercelo.
  5. Pratica la compassione, la gratitudine e l'apprezzamento gioioso. Da questo posto rilassato, possiamo iniziare a praticare tre cose. Per prima cosa, vedi se riesci a trovare compassione per te stesso e gli altri, per la sofferenza e la lotta che stai attraversando. Invia un desiderio d'amore a tutti gli esseri, che trovino la pace. Secondo, pratica la gratitudine: puoi essere grato per questo momento? Puoi essere grato per il cambiamento? Per me, anche con un brusco cambiamento come la morte di mio padre o uno dei miei migliori amici, insieme al dolore della perdita, ho potuto anche provare gratitudine per averli nella mia vita, il che è stato un dono incredibile. Questo non significa che devi ignorare il dolore e lo stress – significa solo notare che entrambi i dolori e la gratitudine può coesistere nello stesso momento. Terzo, puoi apprezzare questo momento per quello che è? Apprezza la sua bellezza, il suo turbinoso cambiamento, la sua ampia apertura, la sua bellezza straziante. Trovo spesso gioia in questo apprezzamento per l'universo così com'è.
  6. Esercitatevi ad amare le cose esattamente come sono. E lungo queste linee, prenditi un momento per amare il momento in cui si sta evolvendo esattamente così com'è. Comprende la sofferenza, gli esseri feriti che si scagliano contro gli altri, la perdita e il dolore, ma anche il costante cambiamento, la costante crescita e il degrado, il costante movimento verso qualcosa di nuovo. Tu sei tutt'uno con l'interezza dell'universo, co-creandolo con tutti gli altri esseri, materia ed energia, ed è qualcosa da amare ferocemente.

Questo è il processo che ti suggerisco di provare.

Quello che succede qui è che ci apriamo al cambiamento invece di resistere. Impariamo ad amare le cose come sono, incluso il cambiamento, piuttosto che lamentarci di loro. Impariamo a trovare apprezzamento e gioia nel cambiamento, piuttosto che desiderare che le cose non cambino e che siano attaccate ai nostri modi confortevoli.

Ovviamente, non possiamo continuare l'intero processo per tutto il tempo, ma vale la pena di esaminare passo per passo un paio di volte, forse una o due dozzine di volte, finché non senti di avere una comprensione fisica di esso. Con la formazione quotidiana, posso garantire che qualcosa cambierà in te.

La formazione quotidiana è la chiave

Passare attraverso i passaggi sopra una volta o due ti aiuterà a impararlo, ma non sarà importante nella vita quotidiana finché non ci si allena.

L'allenamento quotidiano è il metodo migliore.

Ecco il piano di allenamento che consiglio:

  1. Siediti per 5 minuti al mattino. Sentiti libero di iniziare con solo 2 minuti e vai a 5. Quando 5 minuti sono troppo brevi, estendi fino a 10. Esegui i passaggi precedenti. Non lasciarti trasportare per quei 5 minuti – stai fermo e pratica.
  2. Pratica durante il giorno. Dopo una settimana, oltre all'allenamento mattutino, cerca di notare quando sei stressato o resisti al cambiamento. Quando ciò accade, pensala come una campana di consapevolezza che ti sta invitando a praticare. Fermati, se puoi, e pratica, anche per pochi istanti. Non devi seguire l'intero processo, solo le parti per le quali hai tempo, che sono più utili per te in questo momento. Diario come vanno questi due allenamenti e condividi con qualcun altro.
  3. Intermedio: concediti un po 'di allenamento per il disagio. Dopo aver fatto i primi due allenamenti per almeno un mese (e due mesi è ancora meglio), mettere da parte 5-10 minuti ogni giorno per l'allenamento di disagio. Ad esempio, un esercizio difficile o una doccia fredda o una sessione di scrittura ogni mattina. Questa sessione dovrebbe essere più che leggermente scomoda, ma non folle a disagio. Da qualche parte nel mezzo. Mentre ti metti in questo disagio, pratica i passaggi precedenti. È più impegnativo della meditazione mattutina, ma fattibile.
  4. Avanzato: un ritiro di meditazione di una settimana o una settimana di cambiamenti intenzionali. Dopo aver praticato per 6 mesi a un anno, fai un ritiro di meditazione di una settimana. Approfondirà la tua pratica. Oppure passa attraverso una settimana di cambiamenti drastici, che ti metti di proposito. Ad esempio, viaggia volutamente in tutto il mondo con pochissimo (meno di 8 libbre in un piccolo zaino), o fai un'escursione di una settimana con l'approccio ultraleggero. Il punto di questo tipo di allenamento è di concederti un lungo periodo di pratica con il metodo di cui sopra. Non vedere quanto sei forte, o qualcosa del genere. Nota: è possibile che la vita ti registri un mese inatteso o più di incredibili cambiamenti: perdere una persona amata mentre si cambia lavoro o avere una malattia mentre si affrontano problemi finanziari. Se ciò accade, pensalo come un regalo di formazione avanzata.

Questo è l'allenamento. Raccomando solo i primi due passaggi per la maggior parte delle persone – penso che farà un mondo di differenza. I prossimi due passaggi sono se si vuole padroneggiare il metodo, che non è necessario per vedere alcuni vantaggi.

Questa è una forma di cura di sé. Inoltre, sono consigliate anche altre forme di cura di sé: fare una passeggiata, fare esercizio fisico, fare il bagno, fare yoga, mangiare bene, dormire, avere una rete di supporto per parlare di cose, uscire nella natura, creare spazio per solitudine e silenzio. Questi sono tutti importanti.

Se approfondisci questa pratica, vedrai dei cambiamenti profondi. So di avere.

"Se siamo disposti a rinunciare alla speranza che l'insicurezza e il dolore possano essere eliminati, allora possiamo avere il coraggio di rilassarci con l'infondatezza della nostra situazione. Questo è il primo passo sulla strada. " ~ Pema Chodron

Allenati con me

Ti piacerebbe allenarti a spostarti nel mezzo del cambiamento, dell'incertezza e del disagio?

Unisciti al mio Fearless Training Program, dove stiamo allenando le nostre menti a passare all'apertura nell'incertezza del lavoro significativo.

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress