Tag: benefici

Miti comuni di meditazione: quali sono i benefici della meditazione?

Common Meditation Myths


Miti comuni di meditazione

Questa è la parte finale di una serie in 3 parti sui comuni miti di meditazione. La prima parte ha discusso i miti su Che cos'è la meditazione e la seconda ha riguardato i miti su Come meditare.

Sembra che tutti siano innamorati della meditazione.

Ogni giorno gli articoli escono per reclamare nuovi benefici, nuovi usi e nuove scoperte scientifiche sui suoi effetti. È come se la meditazione fosse l'antidoto perfetto per tutti i problemi della vita: tutti i benefici e nessun effetto collaterale.

Ma sappiamo tutti che l'antidoto perfetto non esiste.

Quindi cosa sappiamo veramente dei benefici della meditazione?

La ricerca sembra promettente e confusa. Mentre i media popolari affermano che la meditazione è la risposta a quasi tutti i disturbi, gli scienziati sono più cautamente ottimisti. I dati sono interessanti ma in molti casi è troppo presto per trarre conclusioni definitive.

In questa fase, è difficile sapere cos'è la verità e cos'è il mito. Ti rimane una conclusione molto insoddisfacente sul fatto che molti benefici della meditazione sembrano veritieri ma non ne siamo ancora sicuri. Non un mito, ma neanche un fatto.

Per capire questa divisione tra comprensione popolare e prova scientifica, dobbiamo immergerci nel mondo della ricerca.

E capire la ricerca è … complicato.

Le realtà dello studio della meditazione

Una delle prime sfide nella ricerca scientifica della consapevolezza è la definizione di pratiche di consapevolezza o meditazione.

Molti studi utilizzano il programma di riduzione dello stress basato sulla consapevolezza come il gold standard dei programmi di consapevolezza. Questo programma ha una storia consolidata, è laico (rendendolo accessibile alle persone di tutte le fedi e background) ed è standardizzato in modo che la formazione sia coerente da un gruppo all'altro.

Ma con così tanti studi che usano questa tecnica per rappresentare tutte le pratiche di meditazione, nessuno sa se le diverse tecniche di meditazione otterrebbero gli stessi risultati.

Una seconda sfida è che i benefici della meditazione sono ampi e vaghi.

Ad esempio, se stai studiando gli effetti della meditazione sullo stress, cosa intendi? Stai considerando i benefici emotivi – che ti "senti meglio"? O stai esaminando un sintomo quantitativo di stress, come i livelli di cortisolo? O stai cercando di ridurre un sintomo soggettivo di stress, come mangiare lo stress?

Gli scienziati hanno modi per misurare tutti questi risultati, ma esiteranno a trarre conclusioni generali da essi.

Una illustrazione è uno studio che ha esaminato i programmi di consapevolezza per i bambini di età compresa tra 7 e 9 e ha riportato buoni risultati:

Il potenziale ruolo della consapevolezza come approccio precoce e preventivo nei bambini che hanno come obiettivo sia gli aspetti cognitivi che affettivi dell'autoregolamentazione evidenzia notevoli benefici per i bambini. ~L'allenamento consapevole nelle scuole elementari riduce l'influenza negativa e aumenta la meta-cognizione nei bambini

Gli scienziati hanno limitato le loro conclusioni affermando che i bambini di 7 – 9 anni, nel Regno Unito, che hanno attraversato questo programma, hanno sperimentato una diminuzione delle emozioni negative.

Difficilmente un entusiasmante sostegno ai benefici della presenza mentale.

E infine, molti studi di ricerca sulla consapevolezza non soddisfano rigorosi standard scientifici. Spesso traggono conclusioni generali generalizzate basate su dati poco o scarsamente controllati. Così tante conclusioni popolari sulla meditazione non sono supportate da veri metodi scientifici.

Per comprendere i veri benefici della consapevolezza, è necessario adottare un approccio ampio. È necessario esaminare attentamente i dati scientifici e, allo stesso tempo, usare il buon senso e l'esperienza personale.

Mito 1: la meditazione smette di stress

Mentre è improbabile che la meditazione sia una pillola magica per lo stress, la ricerca spesso trova un certo sollievo per alcune persone, specialmente in circostanze ben definite e con risultati chiaramente definiti.

Senza il supporto definitivo della scienza, la domanda più importante è se la meditazione aiuta ad alleviare il tuo stress.

La meditazione è stata usata per secoli per aumentare il benessere e diminuire lo stress e l'ansia. La tradizione è abbastanza sicura dei benefici della meditazione per lo stress.

Quindi, finché la scienza non raggiunge la tradizione, sta a te scoprire se la meditazione aiuta il tuo stress. Conduci il tuo studio scientifico usando prove ed errori. Scopri cosa funziona meglio per te.

Mito 2: la meditazione ti rende più sano

Oltre a ridurre lo stress, la meditazione è accreditata con molti altri benefici per la salute, tra cui:

  • Abbassare la pressione sanguigna
  • Alleviare alcuni sintomi di ADHD
  • Ridurre l'ansia
  • Alleviare PTSD
  • Sostenere il sistema immunitario
  • Ridurre l'infiammazione
  • Ridurre la sindrome dell'intestino irritabile
  • Aumentando le pieghe nel cervello
  • Aiutare a smettere di fumare

Questo è solo un piccolo esempio della ricerca attuale. (Il National Center for Health, una parte del Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti, ha una bella sintesi di alcune importanti ricerche sui benefici e gli effetti della meditazione.)

Ma il campo della ricerca della consapevolezza è giovane. Stiamo solo iniziando a capire come la consapevolezza influisce sul corpo.

Quindi, come puoi dire cos'è un mito? Rimani al passo con la ricerca attuale e usa il buon senso. Se leggi un articolo che sembra troppo bello per essere vero, trova la fonte di ricerca originale. Indagare se lo studio è stato fatto con attenzione e se le sue conclusioni sono solide.

E nel tuo corpo, usa la meditazione con aperta curiosità. Se hai una condizione di salute, prova a meditare e guarda cosa succede. Sperimentare. Guarda cosa scopri.

Mito n. 3: la meditazione ti rende felice

L'attuale Trend di felicità nei media popolari implica che se sei qualcosa di meno che gioioso, ci deve essere qualcosa di sbagliato nella tua vita.

La visione popolare della meditazione è il partner perfetto in questo equivoco.

Le persone pensano che la meditazione possa aiutarti ad affrontare il lavoro, con relazioni difficili e con cambiamenti della vita difficili. E se mediti, sarai più sicuro di te, avere un atteggiamento migliore, imparare a perdonare ed essere più aperto alla vita.

La meditazione può fare tutto questo?

Penso che tu conosca la risposta.

La meditazione è uno strumento che ti aiuta a conoscerti meglio. Impari la tua mente e quando lo fai, sei spesso meno attratto dai tuoi pensieri e preoccupazioni. Potresti trovare più soddisfazione di prima.

Ma questa non è una panacea e certamente non garantisce che sarai felice.

Anche se mediti, la vita succederà. Avrai tempi buoni e cattivi. Ti sentirai bene con le tue circostanze e ti sentirai frustrato.

In altre parole, la meditazione ti aiuta ad avere una vita molto normale.

Mito n. 4: la meditazione è sempre buono per tutti

Poiché la meditazione è propagandata come una panacea per i molti problemi di salute ed emotivi, è raccomandata praticamente per tutti. Ma possono esserci effetti collaterali dannosi?

Come tutti i precedenti miti, la scienza non è sicura.

Tuttavia, guardando oltre ciò che gli scienziati sanno, gli insegnanti di meditazione tradizionali suggeriscono che ci possono essere casi in cui la meditazione necessita di una guida attenta.

Tradizionalmente, uno studente di meditazione ha iniziato la sua pratica sotto la guida di un insegnante esperto e con il supporto di una comunità di meditazione. Poiché la mediazione porta consapevolezza nella tua mente, può portare consapevolezza ai molti luoghi scomodi e scomodi della tua psiche.

Le persone con problemi di salute mentale sono particolarmente sensibili a questo. Ad esempio, essere consapevoli della propria depressione può alimentare depressione o ruminazione. Può far nascere paure o brutti ricordi.

Avere un professionista esperto, un consulente o un dottore che guidi attraverso queste difficili esperienze può essere molto utile.

Mito 5: ci vogliono anni di meditazione per ottenere i suoi benefici

Le persone erano solite credere che dovevi meditare per anni per ottenere i suoi benefici. Sempre più spesso, gli scienziati riferiscono che i benefici iniziano abbastanza rapidamente.

Ci sono una serie di studi che trovano benefici da brevi meditazioni in un periodo di tempo relativamente breve. In questo studio di Moore, Guber, Derose e Malinowski, i partecipanti hanno meditato solo 10 minuti / giorno per 16 settimane. Alla fine dello studio, i partecipanti hanno segnalato maggiore attenzione.

Il modo migliore per vedere se ottieni benefici da un breve periodo di meditazione è provarlo. Impegnati a 10 minuti al giorno per i prossimi 2 mesi. Tieni un diario e alla fine del tempo, vedi se ti senti meglio.

Molte persone riferiscono grandi benefici dalla meditazione. Ascolto regolarmente storie su come la meditazione abbia aiutato i clienti a bilanciare i loro stati d'animo e renderli meno reattivi, a gestire il dolore e a gestire i livelli di stress.

Quindi, mentre la scienza non può smentire definitivamente o sostenere i benefici della meditazione, la tua esperienza umana può.

Inizia una pratica di meditazione. Sii coerente. Osserva i suoi effetti nella tua vita con curiosità e giocosità, senza aspettative o giudizi. Facci sapere cosa scopri nei commenti qui sotto.

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress