Tag: buddismo meditazione guidata

Un modo di vivere più deliberato: abitudini zen


Di Leo Babauta

Le nostre vite sono spesso trascorse in fretta, quasi sull'autopilota, alla deriva da un'ondata di frenesia e distrazione a un'altra, alla deriva in un mare di crisi e di stimoli.

C'è rumore e attività veloci, un sacco di schede, messaggi e richieste, richieste sulla nostra attenzione, multitasking, mente dispersa ovunque.

La natura del mondo è il caos, ma se potessimo trovare un modo più deliberato di muoversi attraverso il caos?

Ho intenzione di condividere alcuni modi in cui ho cercato di muovermi più deliberatamente – nessuno di loro è nuovo per me o te, ma più di un ritorno a quello che so essere utile. Torneremo sempre.

  1. Imposta le intenzioni all'inizio. Quando inizi la tua giornata o qualsiasi attività significativa, verifica con te stesso e chiedi quali sono le tue intenzioni per quel giorno o quell'attività. Vuoi essere più presente? Vuoi portare avanti la tua missione? Vuoi essere compassionevole con i tuoi cari? Vuoi allenarti con disagio e non correre per confortare? Imposta un'intenzione (o tre) e cerca di mantenere quell'intenzione mentre ti muovi attraverso il giorno o quell'attività significativa.
  2. Scegli i tuoi compiti importanti e falli concentrare. Quali compiti ti sono significativi oggi? Scegli solo tre (o anche solo uno) e concentrati su quello prima. Metti da parte tutto il resto (puoi tornare a quello più tardi) e creare spazio per ciò che è significativo nella tua vita.
  3. Un'attività alla volta. Se stai per scrivere, chiudi tutte le altre schede e scrivi. Se hai intenzione di lavarti i denti, fallo. Se l'attività è abbastanza importante da includere nel contenitore limitato della tua vita, è abbastanza importante per darti il ​​massimo risalto. Trattalo come se fosse il tuo ultimo atto sulla terra.
  4. Usa qualsiasi attività come meditazione. Questo è veramente uguale all'elemento sopra, ma ogni singolo atto è un'opportunità per essere pienamente coinvolti nell'attività. Tutto ciò che facciamo può essere una pratica nel respiro, nella presenza, nella coscienza profonda. Tratta ogni atto come sacro e pratica.
  5. Crea più spazio. Invece di riempire ogni minuto della giornata con lo spazio, come sarebbe avere un po 'di tempo di riposo, solitudine, quiete e riflessione? La mia tendenza (come molte persone, sospetto) è finire un compito e poi lanciarlo immediatamente nel prossimo. Quando non c'è niente da fare, raggiungo il mio telefono o il mio computer e trovo qualcosa da leggere, da imparare, da rispondere a qualcosa di utile. Ma lo spazio è anche utile. Come sembrerebbe includere lo spazio nelle nostre vite? Dare ad ogni attività un'importanza e, una volta completata, dare un po 'di peso allo spazio tra le attività. Prendendo una pausa e prendendo un respiro. Riflettendo su come l'attività è andata, come ho mantenuto la mia intenzione, come voglio trascorrere l'ora successiva della mia vita. Muoversi deliberatamente in quello spazio, senza fretta.
  6. Sii in silenzio di più. Le nostre giornate sono piene di rumore: parlare, messaggiare, caziare il mondo online. E se creiamo deliberatamente uno o due spazi ogni giorno per stare in silenzio? Potrebbe sembrare un paio di sedute di meditazione, una passeggiata nella natura, un bagno in cui non leggiamo ma solo sperimentiamo il bagno, un tempo per il tè e nient'altro che il tè, o semplicemente fermandoci a guardare un tramonto (senza scattare foto). Il silenzio è la guarigione per l'anima.
  7. Crea contenitori per la messaggistica e altri caos. Dobbiamo rispondere alle e-mail e ai messaggi, leggere le notizie e recuperare le cose. Ma questo caos non deve riempire le nostre intere vite. Creare un contenitore per ciascuna di queste attività: mettere da parte 30 minuti per rispondere a tutte le e-mail, altri 30 minuti per i messaggi (forse 2-3 volte al giorno) e così via. In ogni contenitore, non fare altro che quell'attività. Quando hai finito, lascia questa attività fino a quando non hai bisogno di tornare deliberatamente.
  8. Semplificare limitando o vietando. Non dobbiamo dire di sì a tutti gli avannotti o biscotti francesi, o ad ogni video o birra di YouTube. Possiamo scegliere deliberatamente ciò che vogliamo nelle nostre vite, e ciò che non vogliamo (o vogliamo di meno) … quindi porre dei limiti o vietare tale attività. Ad esempio, puoi limitare lo zucchero a un trattamento ogni settimana? O andare un mese senza alcool? O guarda solo i video di YouTube tra le 18 e le 19? Questi tipi di limiti ci aiutano a semplificare e ad essere più consapevoli.
  9. Ascolta ciò che la vita ti sta chiamando a fare. Mentre ci sediamo in silenzio, mentre ci spostiamo deliberatamente in spazi che abbiamo creato, mentre controlliamo le nostre intenzioni … possiamo ascoltare. Ascolta la vita, Dio, l'universo, qualunque cosa tu voglia ascoltare … e vedi cosa ti sta chiedendo di fare. Forse è solo il tuo cuore. Ma tu sei chiamato, e se ascolti, lo sentirai.

Quando li aggiungi insieme e non devi essere perfetto in nessuno di essi, essi sfociano in un bellissimo modo di attraversare la vita.

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress