Tag: cattive

La gioia di rompere le cattive abitudini

The Joy of Breaking Bad Habits


La gioia di rompere le cattive abitudini

Abbiamo tutti cattive abitudini. Qualche attività fisica o mentale in cui ci impegniamo che erode la nostra vitalità.

La cosa impegnativa di abbandonare le cattive abitudini è che possono sentirsi abbastanza bene con noi! Recentemente, ho dovuto affrontare questo fatto a testa alta rinunciando a bere alcolici ea fumare sigarette. Ma quello che pensavo sarebbe stato uno sforzo difficile e doloroso è stato gioioso e supremamente esaltante.

Volevo condividere con voi la mia esperienza e la mia prospettiva su come affrontiamo il cambiamento interiore ed esteriore.

Spesso abbiamo ragioni difendibili a sostegno delle nostre abitudini "cattive".

Il sovraprodotto è in realtà un gourmand innamorato della tavolozza del piacere culinario che il mondo ha da offrire. Il magnate paranoico ha reso la sua fortuna indovinare e scovare le motivazioni altrui nei rapporti d'affari.

Con la convinzione della propria esperienza, possono affermare: chi sei tu per giudicare quale è un'abitudine "cattiva"?

E ad un certo punto, hanno ragione! Cioè, fino a quando la discutibile cattiva abitudine minaccia la santità delle nostre relazioni primarie. O quando abbiamo deciso che c'è un potenziale significativamente più appagante per noi stessi che viene impedito da tale abitudine.

Ho scritto in un post precedente come ho trasformato il mio corpo l'anno scorso attraverso l'allenamento della maratona dopo un ritiro di cinque giorni in solitario. Ho perso 10 chili in 2 mesi e ho schiacciato i miei migliori tempi di gara personali. Stavo entrando in campo impressionante per qualificarmi per la prestigiosa Maratona di Boston 2018.

Contemporaneamente, ho personalmente ottenuto un successo senza precedenti nel mio lavoro di vendita per la mia società di consulenza. Fumavo anche sigarette ogni giorno e mi piaceva bere forte!

Ho amato l'energia ribelle di essere nella migliore forma fisica e professionale della mia vita, mentre accendevo e bussavo a qualcuno (o diversi) indietro ogni volta che volevo. Mi ha dato il senso di rompere i tabù e una superpotenza selvaggia. Ero convinto che questo contribuisse ad alimentare le mie vittorie.

In pochi mesi, ho inserito il primo quartile di 7 gare e sono diventato il principale venditore della mia ditta per quell'anno solare.

Maratona delusione

Quando la mia grande maratona a Eugene, OR, è arrivata per qualificarmi per la maratona di Boston del 2018, ho perso il tempo necessario di 1 minuto e 34 secondi. Ho scritto in un post precedente come questo mi ha fatto prendere una pausa: quando lavori duramente per un obiettivo e manchi, una finestra si apre per riflettere più a fondo.

Ho deciso che volevo un altro colpo per qualificarmi per il 2018, dato tutto l'allenamento che avevo fatto.

Con la benedizione del mio allenatore, mi sono iscritto a una maratona a Burlington, VT. Non era l'ideale perché erano solo 3 settimane dopo la mia maratona a Eugene. Ma volevo che questo secondo tentativo fosse un semplice affare. Correre a Burlington significava poter viaggiare da solo dalla mia casa a Boston senza perdere il lavoro e stare lontano dalla mia famiglia.

Ho attraversato quel traguardo mancando il mio tempo di qualifica di 2 minuti e 4 secondi. Distrutto dal dolore, mi avviai zoppicando verso una zona ombreggiata e ombreggiata, immersa nel maestoso lago Champlain. Ho dato tutto quello che avevo in due maratone e ora avevo un rispetto viscerale per l'idoneità atletica d'élite richiesta per qualificarmi per la celebre maratona di Boston.

Ho avuto un lungo cuore a cuore con il mio allenatore in corsa per telefono in quel parco. Gli ho confessato di fumare e bere durante l'allenamento. Potevo vedere come le sigarette e il bere avessero mangiato le risorse più profonde che avevo bisogno di chiamare nel crogiolo di una maratona.

Durante questa conversazione su quella perfetta giornata di sole, mi è stato chiaro. Cosa sarebbe più significativo: l'opportunità di sviluppare il corpo, la mente e il cuore di un atleta d'élite, o la libertà di assaporare il mio fumo e il mio drink a piacimento?

Ho scelto un'altra maratona per l'autunno e ho deciso una data in cui avrei smesso di fumare e bere fino a dopo la gara. Ero entrambi eccitato e nervoso. Sapevo che la mia vita avrebbe dovuto cambiare in meglio astenendomi. Tuttavia, mi stavo preparando per periodi di digrignamento dei denti per resistere alla miriade di modi in cui si sarebbe manifestata la tentazione di bere e fumare.

La gioia di rompere le cattive abitudini

Mentre mi avvicinavo alla data in cui avrei smesso, rimasi sorpreso nel sentire che una parte di me stava diventando più forte e che non vedeva l'ora di iniziare l'astensione. E quando è arrivato il giorno, è stato straordinariamente facile. E ora, settimane dopo, di essere asciutto e fresco, sono ancora stupito.

Ci sono stati benefici tangibili immediati. Allenandomi per la mia prossima maratona, corro più veloce mentre il mio respiro è più facile. Sto dormendo più a fondo, il che rende la mia mente più acuta e più intensa. Mentre tutto questo è prezioso per me, c'è un effetto edificante sul mio spirito che non ha prezzo.

Avere la possibilità di una sigaretta o una bevanda (s) penzolava sempre davanti agli occhi della mia mente, accattivante parte della mia attenzione.

Essendo risoluto che questa non era più un'opzione, la mia consapevolezza è stata liberata per fluire in altre aree che invitano la mia coscienza. La cosa più importante: il mio amore per Dio. Credo che questa irrigazione interiore sia l'essenza della pratica spirituale immemorabile della rinuncia.

Nel contesto dell'abbandono delle cattive abitudini, non penso che funzioni per dire "no" a qualcosa di cui generalmente godiamo a meno che non sia al servizio di qualcosa di più profondo a cui stiamo dicendo "sì".

Quello che stiamo dicendo "sì" deve essere grande e importante per noi. In questa luce, è una gioia non bere o fumare perché sto riaffermando nel mio essere che mi sto impegnando per il mio più alto potenziale.

È molto di più che fare scelte più salutari per il mio corpo. Si tratta di attingere alla mia determinazione per una vita più grande.

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress