Tag: gestire

Come gestire lo stress attraverso la meditazione e la consapevolezza

Come gestire lo stress attraverso la meditazione e la consapevolezza


man-in-ocean stress

Lo stress è un killer. La scienza è chiara. Con tutto il nostro successo e successo, c'è un costo invisibile. La nostra salute fisica, emotiva e psicologica ha una battitura nel tempo. E a volte non c'è ritorno.

Lo stress è anche dipendenza. Proprio come la caffeina è l'ingrediente magico che alimenta il nostro amore per il caffè, lo stress cronico spesso alimenta le persone ad alte prestazioni. Ma qualcosa di interessante sta accadendo nel mondo della gestione dello stress, una specie di cambiamento di mare.

Nel 2014, abbiamo iniziato a vedere un fuggi fuggi delle imprese abbracciare l'antica arte della meditazione come un'efficace contromisura allo stress. E non solo qualsiasi attività commerciale. Stiamo parlando di una serie di organizzazioni Fortune 500. Perché? Bene, ci sono alcuni motivi. Per uno, lo stress è costoso.

Solo nel Regno Unito, la Mental Health Foundation stima che lo stress legato al lavoro costa alle imprese britanniche più di tre miliardi di sterline all'anno (quasi $ 4,6 miliardi negli Stati Uniti). È un po 'scioccante e suona come un'epidemia se me lo chiedi.

E come la consapevolezza è quella di contrastare lo stress, è anche promosso sul posto di lavoro come un modo per ridare energia ai dipendenti e migliorare le prestazioni. Gli allenatori della consapevolezza aziendale proliferano attraverso la Silicon Valley, Wall Street e oltre.

Che cos'è lo stress e come può la meditazione aiutare?

Allora, cos'è esattamente lo stress? Esperto di gestione dello stress Elizabeth Scott scrive "La tua risposta allo stress è la raccolta di cambiamenti fisiologici che si verificano quando affronti una minaccia percepita – quando affronti situazioni in cui ritieni che le richieste superino le tue risorse per far fronte con successo".

Lo stress spesso scatena la nostra risposta di combattimento o di volo, chiudendo la funzione esecutiva nel nostro cervello e riempiendoci di adrenalina e cortisolo. Questi erano grandi ormoni per aiutarci a combattere i dinosauri e le tigri da sciabola un milione di anni fa nella giungla, ma non così tanto quando il nostro capo ci sta spingendo a produrre a un livello più alto.

Ma è esattamente dove tendiamo a sperimentare l'equivalente di quelle antiche minacce alla nostra sopravvivenza.

Puoi collegare? Se puoi, potresti considerare la meditazione come un modo per bilanciare lo stress. In questi giorni, c'è una vasta ricerca che mostra come la meditazione non solo mitiga gli effetti dello stress, ma può anche invertirli.

Elizabeth Scott sottolinea questo punto dicendo: "I benefici della meditazione sono molteplici perché possono invertire la tua risposta allo stress, proteggendoti così dagli effetti dello stress cronico." In breve, attiva il pionieristico medico addestrato da Harvard Herbert Benson chiama il nostro risposta al rilassamento.

Prosegue dicendo che "quando pratichi la meditazione, la frequenza cardiaca e la respirazione rallentano, la pressione sanguigna si normalizza, l'ossigeno viene usato in modo più efficiente e tu sudi di meno. Le ghiandole surrenali producono meno cortisolo, la tua mente invecchia a un ritmo più lento e la tua funzione immunitaria migliora. Anche la tua mente si schiarisce e la tua creatività aumenta. "

E fortunatamente, sta diventando più facile imparare a gestire lo stress attraverso la meditazione, poiché ospedali, aziende, allenatori e terapisti abbracciano questo approccio.

Lo stress è un costo necessario per il successo?

come gestire lo stress attraverso la meditazioneQuindi come dovresti relazionarti a questo? Non realizziamo grandi cose senza lavorare incredibilmente duramente e abbracciando una certa misura di stress. Va bene, e anche necessario, ma senza un modo affidabile per bilanciare lo stress, pagherai un prezzo molto alto.

Qual è il prezzo? Sto parlando di burnout, benessere compromesso, una mente sfocata, e diffondendo te stesso troppo magro. Niente di tutto questo è un segreto. Questi sono effetti collaterali comuni del "successo". Ma sono necessari? E più al punto, puoi permetterli?

Secondo questo articolo di Scienza popolare rivista, lo stress cronico potrebbe ucciderci. Guardando le ultime ricerche, hanno messo insieme un elenco degli effetti avversi dello stress da "il livello cellulare fino ai nostri principali sistemi biologici". Dalla salute dei nostri sistemi nervoso, cardiovascolare e digestivo alle nostre cellule, immunità, metabolismo e dormire, l'effetto dello stress cronico è devastante.

Fortunatamente, non è mai troppo tardi per sopprimere questa dipendenza e iniziare a stimolare la tua "risposta di rilassamento", come definito dal professore di Harvard, il dott. Herbert Benson, uno dei pionieri della medicina del corpo-mente. Sviluppare a abitudine alla meditazione può aiutarti a raggiungere quell'equilibrio mentre sviluppi una fonte interiore di fiducia e benessere.

Quindi analizziamolo. Come raggiungi il successo e il successo, in che modo la meditazione ti aiuta a gestire lo stress? Come puoi trovare l'equilibrio?

Come gestire lo stress attraverso la meditazione e la consapevolezza

Ecco quattro modi comuni in cui lo stress compromette le nostre prestazioni e in che modo la meditazione di consapevolezza può aiutarti a cambiare idea.

1. Burnout

Il burnout è un killer. Hai grandi obiettivi, grandi visioni e grandi progetti, quindi devi tenere le batterie cariche. Il burnout avviene quando si toccano le riserve energetiche principali senza ricostituirle. Forse sai di cosa sto parlando, è come colpire un muro di mattoni. Sfortunatamente, è un vero ostacolo per gli artisti di alto livello che gestiscono anche una famiglia, gli amici e altri impegni.

La meditazione è uno dei modi migliori per prevenire il burnout. Perché? Perché ti colpisce in una fonte di energia illimitata. Cos'è quell'energia? Mi piace pensarlo come la sana fonte della Vita stessa, pura e non mediata.

Molte persone non lo sanno, ma quando mediti, affondi in una parte di te che è rigenerativa. Numerosi studi scientifici hanno dimostrato che la meditazione innesca il tuo risposta al rilassamento che il Dr. Benson descrive come "uno stato fisico di riposo profondo che modifica le risposte fisiche ed emotive allo stress … e l'opposto della risposta di combattimento o di volo".

Succede a un livello, ma la pratica della consapevolezza ti dà anche accesso ad un livello più profondo della tua consapevolezza. È una parte della tua attenzione che è a riposo e non viene toccata dal mondo del tempo e dell'azione. Trascorrere del tempo rilassato in questa parte di te è come collegare una presa di corrente cosmica. Fortifica le tue batterie più profonde e crea spazio per pensieri e prospettive nuove.

Quando si tratta di burnout al lavoro, la meditazione è una delle migliori misure preventive. Se tu impari come gestire lo stress attraverso la meditazione, a pratica regolare è la strada da percorrere. Ripristina la tua energia e concentrazione concentrando la tua mente ed espandendo la tua consapevolezza oltre la crisi del momento.

2. Dipendenza da stress

Quando cerchi di ottenere grandi risultati, è facile iniziare a vivere con l'energia dello stress. L'ho visto molto e ne sono caduto vittima io stesso.

Certo, ci sono benefici da stress, perché ci spingono in avanti. È uno dei fattori chiave nella marcia dell'evoluzione. Ma nella nostra cultura lo stress è cronico e spesso acuto. Molti di noi lottano per gestirlo, e il bilancio è pesante per la nostra salute e la nostra umanità. C'è un costo pesante per vivere questo tipo di stress, che non è sempre ovvio.

Pensaci per un momento. Sei la tua risorsa più preziosa. Quando vivi con uno stress cronico, stai sempre più riducendo il tuo sistema nervoso. Anche la migliore auto sportiva ad alte prestazioni si bloccherà se manterrai gli RPM troppo alti per troppo tempo. È lo stesso con te e me. Lo stress erode la nostra energia, la nostra cognizione e il nostro corpo. Può solo portarti così lontano.

Ed è qui che entra in scena la meditazione. La meditazione e lo stress sono opposti. Una pratica regolare di meditazione ti aiuta a coltivare l'accesso alla dimensione del tuo sé che è libera dall'ansia, dalle preoccupazioni e dalla pressione delle scadenze.

Mentre pratichi la meditazione e accedi al centro ancora calmo di te stesso, inizierai a notare qualcosa di interessante. Aumenta la tua capacità di lasciar andare le cose che creano stress. Man mano che tale capacità aumenta, scoprirai che stai sviluppando una preferenza per la calma e la calma centrata sullo stress. Potresti anche iniziare a vedere la tua tranquillità e il tuo equilibrio sfiorando gli altri.

Questo cambiamento nella tua preferenza per il relax sul rivestimento rosso è enorme ed è come la meditazione può aiutarti a spezzare la tua dipendenza dallo stress.

3. Mancanza di messa a fuoco

La meditazione ti aiuta a centrare la tua mente. Questo è qualcosa di cui tutti abbiamo bisogno, ma richiede pratica. Proprio come investire denaro in un fondo comune, il tempo trascorso in meditazione paga i dividendi. Quali sono quei dividendi? È la tua capacità di concentrare la tua mente quando ne hai più bisogno.

Spesso, la tua mente può sentirsi il tuo migliore amico e il tuo peggior nemico. Questo è un problema, perché hai bisogno che la tua mente sia stabile quando cerchi di ottenere grandi risultati. Il problema con lo stress cronico è questo: divide la tua mente e distrugge la tua concentrazione.

Come fermi la tua mente? Contrariamente alla credenza popolare, non è attraverso il tentativo di fermare i tuoi pensieri. Avrai la fortuna di imbottigliare un tornado. Invece, la meditazione ti insegna come essere a tuo agio con l'imprevedibile turbolenza della tua mente. Il vantaggio è che non perderete la concentrazione se i vostri pensieri stanno correndo come un bambino indisciplinato.

Mentre ti attieni alla pratica, scoprirai una nuova fiducia in te stesso e la tua capacità di lasciar andare lo stress e concentrarti sul momento presente.

4. Diffondere troppo sottile

Ti dividi a dimagrire? Questa è un'altra sfida per i leader stressati. La meditazione può aiutare.

Quando medito, torno sempre al centro di me stesso. Da quel centro, so che tutto è possibile. Sento che posso conquistare il mondo. Ma c'è anche una presa.

Se esco da quel centro, perdo il contatto con quella sensazione di fiducia e convinzione. Vedi, la meditazione ci riempie di un senso di positività. Essere vivi è una cosa bella e la meditazione ci aiuta a sapere che nel nostro nucleo.

Ma è così facile, specialmente quando ti senti meglio, per domare e allargarti troppo. Questo vale anche per le persone ad alte prestazioni. Quando accade, ci troviamo a un milione di miglia da casa, a rimbalzare e a chiederci come ci siamo arrivati.

In che modo può aiutare la consapevolezza? Per me, significa rallentare e onorare lo spazio calmo che scopro in meditazione. Valorizzare lo spazio è ciò che riguarda la consapevolezza. Quando inizi a rispettare quel centro calmo in te stesso, fai diverse scelte. Considera quali azioni sosterranno la tua equanimità e attenzione, e quali ti diffonderanno troppo sottili.

In verità, non puoi mai rimanere centrato quando sei troppo magro. Genererai stress, risentimento e altre forti reazioni emotive che ti allontaneranno dal gioco.

Sintonizzati sulla consapevolezza

Sintonizzati su questa qualità di consapevolezza. Rallenta e onora il centro calmo che stai scoprendo da solo. Se lo fai, rimarrai sorpreso da ciò che può accadere e dalla velocità con cui riesci a respingere lo stress che sta erodendo le tue prestazioni.

Certo, la meditazione è più di un semplice antidoto allo stress. Per me, è una parte importante di ciò che rende la vita sorprendente. Se ti rendi conto che lo stress sta causando danni alla tua vita, questi quattro consigli ti aiuteranno sicuramente. Ma puoi anche aspettarti che la meditazione faccia molto di più per te rispetto a quello che ho indicato in questo breve articolo.

E come ogni altro aspetto del tuo equilibrio vita-lavoro, la meditazione è solo una parte dell'intero quadro. Ma non ho dubbi, è una parte importante di quella foto.

(Foto via Flickr CC: Mike_tn, Techniker Krankenkasse, Florian Simeth, Erich Ferdinand, Dimitris Kalogeropoylos)

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress