Tag: guided meditation through 7 chakras

Antidoti al superlavoro: abitudini zen


Di Leo Babauta

Troppi di noi sono stressati, sovraccarichi, sopraffatti, sovraccarichi, oberati di lavoro.

Ciò porta ad esaurimento, cattive condizioni di salute, deterioramento delle abitudini, depressione, esaurimento, infelicità. Sovraccaricare noi stessi e sovraccaricare noi stessi non è una ricetta per il successo o la felicità.

Ci sono una serie di fattori che portano al sovraccarico, ma qui ci sono alcuni dei più comuni:

  1. Stai svolgendo un lavoro che ti richiede di lavorare troppo e hai poco controllo sulla pianificazione o sul carico di lavoro.
  2. Devi pagare più lavori per pagare le bollette e non riesci a fare molto al riguardo.
  3. Ti sovraccarichi e ti sovraccarichi, e sembra sempre che stia funzionando e tuttavia non sembra mai fare abbastanza.
  4. Sei sempre connesso, rispondi sempre ai messaggi, controlla sempre le email, fai sempre mille attività. Sempre stressato e sopraffatto.

I primi due problemi sono difficili da risolvere, perché non hai sempre molto controllo. Parleremo prima dell'antidoto a questi problemi.

I secondi due problemi sono ovviamente legati a molte sovrapposizioni. In realtà tendono ad essere più comuni dei primi due, nella mia esperienza, anche se a volte è una combinazione dei primi due e degli ultimi due fattori.

Di seguito parleremo dei secondi due fattori.

Antidoto 1: apportare una modifica strutturale

Se hai un lavoro che ti sovraccarica o lavori due o più lavori … non sta andando bene. Sei oberato di lavoro e stai portando a un disastro.

Devi fare un cambiamento strutturale.

Alcune idee per cambiamenti strutturali che puoi prendere in considerazione:

  • Ottieni maggiore concentrazione ed efficacia e completa il tuo carico di lavoro in meno tempo. (Vedere la sezione successiva.) Ciò consente di fare lo stesso carico di lavoro ma di non perdere troppo tempo a lavorare.
  • Riduci il carico di lavoro: se riesci a controllarlo, trova un modo per eliminare le attività meno importanti e concentrarti sulle attività con priorità più elevata. (Di nuovo, consulta la sezione successiva.) Se non controlli il carico di lavoro, devi parlare con la direzione. Non puoi sostenerlo e non vogliono perderti, molto probabilmente. Dì loro che sarà più efficace lavorare su compiti ad alta priorità, più mirati, ma che devi lavorare meno ore. Chiedi loro di aiutarti a tagliare le attività meno importanti dal tuo carico di lavoro.
  • Se stai svolgendo due o più lavori, trova un trambusto che paga più all'ora dei tuoi lavori attuali. Sì, credo che sia possibile (per la maggior parte delle persone). Fai di più e meno degli altri lavori, in modo da poter lavorare meno ore.
  • Stabilisci dei limiti: parla con il tuo supervisore, parla con le risorse umane e dì loro che non puoi sostenere le ore in cui lavori. Imposta un limite di quali ore lavori e un altro limite a quanto ti aspetti che risponda ai messaggi (in modo che tu possa concentrarti e fare di più). Questa è una conversazione spaventosa per la maggior parte delle persone. È meno spaventoso del burnout, fidati di me.
  • Taglia le tue ore.
  • Cambiare lavori.

Quale di questi cambiamenti strutturali deve avvenire per te? Ce ne sono altri che dovresti considerare?

Antidoto 2: Concentrati mentre lasciati andare a fare troppo

Questo all'inizio potrebbe sembrare contraddittorio, perché sto suggerendo che lavori di più ma non di tanto.

Ma non funziona Più forte – funziona con maggiore efficacia e attenzione. Con questo tipo di modifica, puoi avere un impatto maggiore mentre fai meno attività. Il mio primo libro, The Power of Less (una nuova edizione è in uscita nel Regno Unito), parlava proprio di questa idea.

Si noti che non sto anche suggerendo di lavorare lo stesso numero di ore pur essendo più efficace, in modo da poter fare di più. No. Lavorerai Di meno lasciando andare le cose extra che fai e lasciandoti andare sempre al lavoro.

Questo ti permette di rifornire. I migliori interpreti si rendono conto che i periodi di riposo e di recupero sono importanti tanto quanto i periodi di lavoro (o quello o si esauriscono).

Per realizzare questo antidoto, sono in realtà due passaggi principali:

  1. Diventa più concentrato e di grande impatto.
  2. Fai di meno applicando il tempo di rifornimento disconnesso.

Ottieni più attenzione e impatto

Ho scritto un libro (e un pacchetto di formazione) in 4-5 giorni concentrandomi maggiormente e concentrandomi sul mio unico compito di grande impatto ogni giorno (scrivere). Ho lanciato corsi, eseguito programmi, ritiri e seminari e altro ancora, il tutto essendo più concentrato e più impattante di prima. Credo che le persone con le migliori prestazioni al mondo facciano lo stesso, per la maggior parte.

Quindi come funziona? È abbastanza semplice:

  1. Concentrati sulle attività più importanti. Questa non è una novità: ne ho scritto più di dieci anni fa nel Potere del Meno, Tim Ferriss ne ha scritto in 4 Hour Work Week, e recentemente ne ho letto di nuovo in un libro intitolato One Thing. Viene anche spesso chiamato Principio di Pareto: il 20% dei tuoi compiti ottiene l'80% dei risultati (non cifre esatte, è più un principio). Quindi aumenta lo zoom su quelle attività ad alto impatto del 20%, quindi esegui il 20% di quelle e il 20% di quelle, fino a quando non scendi a 1-3 attività. Fallo non appena hai finito di leggere questo post: quali sono le 1-3 attività più rilevanti nell'elenco delle attività?
  2. Concentrati solo sul compito più efficace. Anche se hai 3 attività più importanti … concentrati solo sull'unica attività. L'unica cosa che ti darà il maggior numero di risultati oggi, avrà il maggiore impatto sulla tua carriera, sugli obiettivi a lungo termine, ecc. Lascia che gli altri compiti importanti vadano per ora e lascia che questo One Task sia il tuo intero universo. Sii assolutamente concentrato su questo, bloccando tutto il resto del tuo mondo. Soprattutto internet e il tuo telefono.
  3. Blocca il tempo per questo e blocca il tempo per le altre cose che devi fare. Se l'unica attività è abbastanza importante da focalizzare, allora è abbastanza importante da bloccare durante la giornata. Nel tuo calendario, o semplicemente su un foglio di carta, blocca le ore della tua giornata e dedica 3-4 ore alla tua One Task. Blocca un'ora per le altre 2 attività più importanti. Quindi blocca il tempo per le altre cose che devi fare oggi, tra cui cose amministrative come rispondere a e-mail e messaggi.

Se riesci a concentrarti di più in questo modo e a concentrarti su attività di maggiore impatto, non devi lavorare tanto. Avrai tempo più che sufficiente per le cose importanti.

Alcune delle cose meno importanti si accumuleranno. Questa è una parte. Non hai intenzione di fare tutto. Otterrai le cose che contano.

Se lavori così, l'idea di troppo poco tempo per fare troppo si rigira. Hai abbastanza tempo. Lo userai solo in modo più efficace, lavorando con priorità.

Fai di meno applicando il tempo di rifornimento

Far rispettare il tempo per il riposo e il rifornimento non è naturale per la maggior parte di noi, specialmente nella nostra società. Nel nostro mondo, si tratta sempre di fare sempre di più. È sempre connesso, riempi sempre di più, rispondi sempre. Tutto il tempo.

Quanto spesso impieghi un'ora o due solo per fare una passeggiata e non leggere o ascoltare qualcosa di utile? Trovare silenzio e tempo per contemplare? Per trovare spazio per te stesso, per trovare spazio per respirare?

Non lo apprezziamo, ma è così importante. Non puoi funzionare al meglio senza di essa.

Quindi creeremo il tempo e lo applicheremo nel modo seguente:

  1. Ritaglia il tempo per il rifornimento. Proprio come è necessario bloccare i tempi di fermo per le attività ad alto impatto, è necessario bloccare i tempi di fermo per il rifornimento. A che ora spegnerai i tuoi dispositivi? (Suggerimento: almeno un'ora prima di dormire.) A che ora dormirai? Molte persone si lasciano dormire troppo poco perché sono agganciate ai dispositivi, ma ciò influisce sul loro sonno e tutto il giorno successivo. A che ora smetterai di lavorare e invece andrai a fare una passeggiata, a meditare, a fare esercizio o a trovare un po 'di spazio tranquillo? Creerai tempo per lo spazio tranquillo al mattino? Bloccalo e fallo accadere.
  2. Applicalo lasciando andare il resto. Quando hai la voglia di controllare messaggi, email, notizie, blog, siti Web, social media … non farlo. Blocca tutto. Se è necessario controllare i messaggi e l'e-mail, bloccarli nella pianificazione. Se devi controllare i social media, crea uno spazio una volta al giorno per farlo. Non puoi avere l'abitudine di essere sempre connesso se vuoi essere concentrato e di impatto, e anche avere tempo di riposo. È la connessione costante o il programma focalizzato, di grande impatto e riposante.
  3. Crea un mantra: questo spazio è un dono straordinario. Lo spazio che crei per te non ti sembrerà fantastico all'inizio: vorrai controllare le cose, vorrai fare di più, ti sentirai in colpa per non aver lavorato, non sarai presente. Questo perché la tua mente è allenata a non valutare il tempo di riposo, a non valutare lo spazio. È addestrato a fare sempre di più, per sempre, perché è quello che hai fatto. Ma questo non funziona. Quindi, invece, crea un mantra che valorizzi questo spazio. Questo lo vede come un dono. Ciò sottolinea che questo momento, così com'è, è abbastanza.

Impara a trovare la bontà nei momenti che crei del tempo disconnesso. Di tempo non lavorativo. Di essere presente con i tuoi cari, presente con te stesso. Muoversi, stare all'aria aperta, essere attivi.

Solo quando puoi apportare queste modifiche avrai finalmente l'antidoto per il superlavoro. Puoi farlo.

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress