Tag: jon kabat zinn guided mindfulness meditation series 2

Un sistema intenzionale per lavorare con gli obiettivi: abitudini zen


Dai vita alla tua vita. Cerca quelli che amano le tue fiamme.

~ Rumi

Di Leo Babauta

Gli obiettivi, come qualsiasi strumento, possono essere usati per colpire noi stessi sopra la testa con vergogna e senso di colpa, o possono essere usati con intenzione, come un modo per approfondire coscientemente la nostra pratica nella vita.

Mi è sempre capitato di non avere obiettivi di tanto in tanto, di sposare la vita senza obiettivi … ma la verità è che gli obiettivi possono essere usati per guidarci se vengono usati intenzionalmente.

Gli obiettivi non sono la risposta a tutto, ma nemmeno sono malvagi. Sono semplicemente strumenti.

Immagina di voler navigare verso un certo porto (il tuo obiettivo di carriera) … ci sono due modi che potrebbero andare, a seconda di come lavori con quell'obiettivo.

Il modo usuale di lavorare con gli obiettivi

Il primo modo di lavorare con la vela verso una determinata porta è il tradizionale modo di impostare gli obiettivi:

  • Tu fissi i tuoi punti di vista su quel porto (l'obiettivo) e mappa un percorso per arrivarci.
  • Ma le cose non vanno come previsto (forse non hai lavorato abbastanza, sei stato distratto o sono venute fuori altre cose) e ora ti senti scoraggiato.
  • Puoi rinunciare del tutto, perché l'obiettivo ti sta facendo sentire piuttosto male per te stesso … oppure puoi mantenere l'obiettivo e risolverlo per fare meglio.
  • Una tempesta ti colpisce, poi la tua barca inizia a cadere a pezzi e ti ammali durante il viaggio. Inizi a usare la tua mancanza di progresso verso il tuo obiettivo per picchiarti di più, provare vergogna, pensare a te stesso come un fallimento, essere frustrato con il mondo.
  • Forse ti arrendi, o forse ti attieni fermamente alla destinazione e ottieni qualche nuova decisione.
  • Ma forse impari qualcosa in più su questa destinazione mentre ti avvicini, e scopri che non è proprio ciò che desideri. Forse troverai altre porte in cui sarebbe meglio navigare, di cui prima non sapevi nulla.
  • No! Devi rispettare la porta che hai scelto in origine! Nessuna flessibilità, l'obiettivo è la cosa più importante.
  • Forse (se sei tenace e anche fortunato) arrivi al tuo porto. Senti una momentanea felicità per la tua realizzazione, ma questa destinazione non è ciò che hai immaginato che fosse. Non è la soluzione a tutti i tuoi problemi, non è la gioia che speravi sarebbe stata, e ti senti deluso.
  • Inizi immediatamente a pensare alla tua prossima destinazione, e ti accorgi a malapena di quello a cui sei arrivato.

Come puoi vedere, qui ci sono molti elementi che non sono utili:

  1. Usando l'obiettivo di picchiarti e creare vergogna, senso di colpa, delusione.
  2. Attaccare saldamente all'obiettivo anche quando impari a conoscere meglio le opportunità lungo il percorso, senza flessibilità.
  3. Pensando che ci sia qualcosa di magico nel raggiungere l'obiettivo che cambierà la tua vita in qualche modo (raramente vero).
  4. La mentalità lungimirante (invece di guardare il presente) non finirà quando raggiungerai l'obiettivo, ma ti farà guardare immediatamente verso il prossimo obiettivo (forse anche mentre ti stai dirigendo verso il primo obiettivo).

Allora, qual è un modo più utile? Un modo intenzionale e consapevole di lavorare con gli obiettivi.

Un modo intenzionale di lavorare con gli obiettivi

Immagina invece che tu volessi navigare per quella porta … ma hai lavorato con questo obiettivo in un modo più intenzionale e consapevole:

  1. Pensi a questo obiettivo come a un'intenzione che stai impostando all'inizio, un modo per guidare la tua direzione nel momento attuale, non su un percorso fisso.
  2. Non pensi alla porta (l'obiettivo) come un risultato fisso che devi tenere saldamente, ma piuttosto solo un modo per guidarti in questo momento.
  3. Quando ti accorgi di essere attaccato alla fantasia del tuo obiettivo, ti alleni e ti concentri invece sul momento presente. Quale azione puoi intraprendere ora che è allineata con la tua intenzione?
  4. Controlla regolarmente con te stesso, "Qual è l'atto più amorevole che posso fare adesso? Quale azione in questo momento sarebbe allineata con la mia intenzione? Cosa posso apprezzare di questo momento? "
  5. Consenti a te stesso di essere flessibile: se non sei strettamente legato all'obiettivo, puoi cambiare mentre impari di più, mentre navighi nel tuo viaggio e comprendi di più il viaggio, mentre trovi nuove opportunità che potrebbero essere più allineate con la tua profondità scopo.
  6. Se / quando arrivi a destinazione, fermati e sii presente con esso, apprezzando il tuo viaggio, apprezzando dove ti trovi, senza passare immediatamente alla prossima cosa.

Questo è un modo più flessibile di lavorare con gli obiettivi e un modo di lavorare più focalizzato sul presente, più intenzionale. L'obiettivo non diventa la cosa più importante – anche se è utile – il momento presente e le tue azioni e apprezzamenti nel momento diventano le cose più importanti.

Vi incoraggio a provare questo metodo flessibile e intenzionale mentre pensate a quali potrebbero essere i vostri obiettivi per il prossimo mese, per il prossimo anno, per la vostra carriera e il futuro. Come traduci quell'intenzione in questo momento?

Unisciti a me per un webinar gratuito: Designing for Wonder

A proposito della gioia di donare, sono onorato di offrire un seminario gratuito di masterclass domani (Tues. 27 novembre) con il mio amico Jeffrey Davis di Tracking Wonder.

Il webinar di masterclass si chiama Designing for Wonder: Interventi per trasformare il tuo lavoro e la tua vita, e ti offrirà interventi quotidiani e reframes in modo da poter approfondire il tuo scopo quotidiano, aumentare la tua creatività e migliorare il disagio con più grazia

Jeffrey e io ti offriremo gli strumenti e la guida per mostrarti come:

  • Porta i tuoi talenti migliori e più creativi a lavorare ogni giorno
  • Inclina e normalizza i tuoi disagi quotidiani
  • Metti alla prova un intervento di meraviglia che ti riempie immediatamente il cervello di "delizia neurochimica"
  • Essere a conoscenza di un'anteprima esclusiva e invito a un programma di 5 giorni in diretta in California a gennaio

Avrai la possibilità di farci domande mentre ti aiutiamo a ridefinire i tuoi modi di lavorare e vivere per aumentare le possibilità, lo scopo, la creatività e la resilienza.

La masterclass si terrà Tues. 27 novembre 2018 – 13:00 PT | 2pm MT | 15:00 CT | 16:00 ET … e puoi registrarti gratuitamente qui:

Iscriviti al webinar

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress