Tag: kabat zinn guided meditation retreat

Meditazione per una chiara autoespressione: sulla meditazione

Meditation for Clear Self-Expression


Meditazione per chiara auto-espressione

In meditazione ci sediamo e lasciamo che la vita si svolga di momento in momento senza alcuna interazione. Questo può essere considerato non avere un problema con qualcosa, o lasciare che le cose siano, o essere nel momento. Indipendentemente da come lo chiami, la pratica è quella di permettere a qualsiasi cosa si presenti di apparire.

Sento spesso persone lamentarsi di "distrazioni": il ticchettio di un orologio, o la conversazione fuori dalla porta, o un prurito alla gamba. Qualsiasi cosa sorga durante la meditazione, sia graduale o improvvisa, a tutto volume o debole, piacevole o di cattivo gusto, se possiamo considerare questi stimoli come parte del più grande di questo momento, allora l'idea di una "distrazione" perde il suo fondamento.

Quando assistiamo al momento pieno, queste sensazioni hanno un contesto da prendere dentro. Mentre permettiamo loro di essere lì invece di allontanarsi da loro, stiamo prendendo in questo momento esattamente come è. Stiamo assistendo a questo momento in modo sincero e autentico, non a scegliere le sensazioni che vogliamo provare e quali no.

Questo è l'approccio di base alla meditazione. Qualunque cosa si presenti, riconosciamo senza alcun problema. Questa istruzione riguarda noi che riceviamo stimoli, energia che fluisce verso di noi.

Ma cosa succede quando l'energia si muove nella direzione opposta? E quando desideriamo esprimerci al mondo?

Le guardie funzionano in entrambe le direzioni

In meditazione, lasciamo cadere le nostre guardie, lasciamo andare la tensione abituata e permettiamo a noi stessi di essere semplicemente ..

Queste guardie che abbandoniamo funzionano in entrambi i modi. Non solo ci impediscono di vivere pienamente questo momento, ci impediscono di esprimere pienamente e chiaramente noi stessi.

Più ci esercitiamo a lasciare le nostre guardie condizionate e sperimentiamo pienamente la vita in meditazione, possiamo praticare abbandonarle quando andiamo a comunicare.

Accetta il momento

Mentre impariamo ad accettare il momento così com'è, impariamo ad accettarci come siamo.

Man mano che apprendiamo che le "distrazioni" che compaiono nella nostra pratica fanno parte di un insieme più profondo, apprendiamo che i nostri problemi emotivi e le trappole mentali fanno parte dell'intero insieme di ciò che siamo.

Mentre pratichiamo il collegamento con l'intero più profondo, più chiaramente ci colleghiamo con la versione più profonda di ciò che siamo e possiamo esprimerci da quel luogo.

La meditazione è spesso considerata una pratica per noi per aiutare a imparare come affrontare la vita. Tuttavia, può anche aiutarci ad essere autenticamente chi siamo mentre comunichiamo agli altri.

Mentre pratichiamo l'uscita dal nostro modo di sperimentare cose al di fuori di noi, stiamo facendo pratica per uscire dalla nostra strada per sperimentare ed esprimere ciò che sta accadendo dentro di noi.

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress