Tag: kasina guided meditation

Non puoi fare nulla di vergognosamente sbagliato: abitudini zen


Di Leo Babauta

Lavoro con molte persone sulle loro difficoltà, e una delle più grandi che hanno è una variazione di "Sto cadendo al di sotto delle mie aspettative (o delle aspettative degli altri e mi sento in colpa, vergognoso, inadeguato").

In effetti, immagino che la maggior parte delle persone abbia l'impressione di aver deluso se stessa e gli altri per molto tempo.

Ho detto a uno dei miei clienti: "Vedo una possibilità per te dove ritieni che nulla di ciò che fai sia sbagliato, in modo vergognoso."

Questa è la possibilità che vedo anche per tutti voi – che non potete fare nulla di male. Potresti commettere errori o fallire, ma non può essere sbagliato in modo vergognoso.

Come sarebbe per te? Lavori duro, non sei all'altezza e non ti senti male. Continui a fare del tuo meglio. Continui a fallire, ma lo vedi come apprendimento e crescita. Continui a deviare dal tuo piano, ma non senti che c'è qualcosa di sbagliato in te.

Tutto è pace, apprendimento, curiosità, esplorazione. Niente è sbagliato o cattivo.

Come sarebbe?

Non devi sentirti male con te stesso

Ci facciamo sentire molto male. Lo so per esperienza personale, ma anche per aver guidato un sacco di persone fantastiche. Sono incredibili, belli, intelligenti, di buon cuore. E tutti sentono che c'è qualcosa di sbagliato in loro, che sono vergognosi e falliscono.

Sì, stiamo fallendo, ma solo nel senso che non stiamo facendo esattamente quello che speravamo. Impariamo da quello. Usiamolo per la crescita. Ma non sentiamoci male.

Farci stare male non è utile. E non commettere errori: lo stiamo facendo da soli. Con le aspettative che ci poniamo, la narrazione che abbiamo di noi stessi e la nostra abitudine di confrontarci con gli altri e con i nostri ideali.

Ci facciamo sentire male, ma non è necessario. Non aiuta.

Come lasciar andare la colpa, la vergogna, l'erroneità

Ripeti più volte al giorno: "Non ho nulla di cui stare male."

Quindi senti il ​​senso di bontà in te stesso. Hai le migliori intenzioni. Hai un buon cuore. Vuoi solo essere felice e spero di essere utile e premuroso verso gli altri. Hai un sacco di bontà nel tuo cuore.

Ogni volta che noti un pensiero, una narrazione o una storia che ti fa sentire sbagliato o vergognoso, notalo. Portare consapevolezza ad esso. Quindi non ci credo: fai scoppiare come una bolla o lascialo stare ma non dargli tanta pesantezza. Ridi, abbraccia, balla, ma non lasciarti dominare.

Un paio di modi per giocare con la storia e la vergogna:

  1. Avere un mantra da raccontare ogni volta che la storia riappare. Qualcosa del tipo: "Non ho nulla di cui stare male" o "Sto prendendo a calci in culo, non importa cosa mi dice la mia vecchia storia!" O "Quello che ho fatto è esattamente abbastanza buono." Ripeti, urla, cantalo. Divertiti con il mantra. Lasciati alleggerire l'umore.
  2. Quando noti la vergogna o la storia, usala come campana della consapevolezza, ricordandoti di immergerti nell'esperienza diretta del momento. Continua ad allenarti con quello. Nell'esperienza diretta del momento, non c'è nulla di sbagliato. Sorridi e respira.

Non puoi fare niente di male. Sei bravo nel tuo cuore. Inizia a crederci, amico mio, e vedi se non trovi un senso di leggerezza e libertà.

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress