Tag: kasinas guided meditation

Aiuta a ridurre la pressione sanguigna o no? –

Meditation helps in lower blood pressure


Perché i pazienti con ipertensione dovrebbero praticare la meditazione

La meditazione aiuta a ridurre la pressione sanguigna

La meditazione aiuta a ridurre la pressione sanguigna

La meditazione è un'antica pratica della tradizione buddista in cui un individuo cerca di concentrarsi su pensieri pacifici e rilassare la mente. Nonostante l'ambiente ad alto stress in cui vivono molte persone oggi, solo circa l'8% degli americani prende parte a qualche tipo di meditazione.

Tuttavia, alcune ricerche indicano che lo stress può avere un impatto sulle malattie cardiache, che è una delle principali cause di morte in tutto il mondo. Ad esempio, sono state trovate terapie psicosociali per prevenire attacchi di cuore secondari.

"Quando lo stress è eccessivo, può contribuire a tutto, dall'ipertensione, chiamata anche ipertensione, all'asma, alle ulcere, alla sindrome dell'intestino irritabile", ha spiegato Ernesto L. Schiffrin, MD, Ph.D., medico capo di Sir Mortimer B. Davis-Jewish General Hospital.

Se un alto livello di stress porta all'ipertensione, la riduzione dello stress attraverso la meditazione aiuterebbe a trattare la condizione? Continua a leggere per scoprirlo!

L'American Heart Association ha scoperto che la meditazione può ridurre la pressione sanguigna

Nel settembre 2017, un gruppo di esperti di malattie cardiache e un neuroscienziato dell'American Heart Association hanno esaminato le ricerche passate su diversi tipi tipici di meditazione seduta e il loro impatto sui fattori di rischio di malattie cardiache tra cui la pressione sanguigna.

I ricercatori hanno esaminato i seguenti tipi di meditazione:

  1. Risposta al rilassamento
  2. Amorevole benignità (Metta)
  3. Raja Yoga, meditazione consapevole
  4. Meditazione Zen
  5. Vipassana
  6. Samantha
  7. Meditazione trascendentale.

I risultati mostrano che tutti questi tipi di meditazione hanno ridotto l'ansia e lo stress migliorando il sonno. I ricercatori hanno anche scoperto che la meditazione potrebbe aver portato ad abbassare la pressione sanguigna. Tuttavia, è difficile dire esattamente quanto ridurrebbe la pressione sanguigna in un particolare paziente.

Esperto di ipertensione del Massachusetts General Hospital prescrive la meditazione

Randy Zusman, direttore del programma di ipertensione presso il Massachusetts General Hospital, ha trascorso gran parte della sua carriera seguendo il tradizionale percorso di scrittura delle prescrizioni di farmaci per i pazienti con ipertensione.

Tuttavia, dopo aver preso parte a uno studio di tre mesi, ha iniziato a prescrivere la meditazione ai suoi pazienti e a raccomandare cambiamenti nello stile di vita.

In questo studio, i pazienti trattati per ipertensione con farmaci sono stati anche arruolati in un programma di allenamento per la risposta al rilassamento. Questi particolari pazienti stavano prendendo medicine e seguendo le raccomandazioni prima dello studio, ma la loro pressione sanguigna era ancora alle stelle.

I risultati dello studio hanno mostrato che circa 40 su 60 pazienti che prendevano parte al programma di meditazione avevano ridotto i livelli di pressione sanguigna ed erano in grado di modificare il dosaggio di alcuni dei loro farmaci.

Ancora una volta, la ricerca ha dimostrato che i programmi di meditazione e rilassamento provocano una riduzione della pressione sanguigna.

Gestione dello stress e meditazione

Ricercatori della School of Medicine della Case Western Reserve University, della Kent State University e della Rice University pubblicato un documento in cui hanno discusso di come è stato scoperto che le terapie di gestione dello stress riducono con successo i livelli di pressione sanguigna.

Ciononostante, i trattamenti di gestione dello stress non sono stati ampiamente implementati in campo medico in parte a causa della mancanza di esperti sanitari in grado di fornire istruzione di gestione dello stress ai pazienti con ipertensione.

È qui che entra in gioco la meditazione.

La meditazione può essere praticata in modo indipendente e potrebbe non avere lo stesso stigma di salute mentale associato alle tecniche di gestione dello stress. La meditazione trascendentale è un tipo che è stato ampiamente studiato come un tipo di terapia per la pressione alta.

Uno studio discusso nel documento ha scoperto che sia gli uomini che le donne sottoposti a meditazione trascendentale hanno ottenuto riduzioni significative dei livelli di pressione sanguigna dopo tre mesi.

Perché la meditazione è utile

Queste sono solo alcune fonti affidabili che concordano sul fatto che la meditazione può abbassare i livelli di pressione sanguigna tra molti individui.

Ma perché dovresti prendere parte alla meditazione quando il tuo medico ti ha detto di prendere solo le tue medicine?

Se sei in grado di ridurre la pressione sanguigna attraverso la meditazione e altri rimedi casalinghi, potresti eventualmente richiedere un dosaggio più basso o addirittura essere in grado di interrompere del tutto l'assunzione di farmaci, a seconda dei consigli del medico.

Perché preferisci interrompere l'assunzione di farmaci?

Ci sono molti effetti collaterali che porta i farmaci per la pressione sanguigna. Potresti avere vertigini, sonnolenza, stanchezza o nausea. Altri effetti collaterali includono una maggiore sensibilità al freddo, mal di testa e variazioni di peso.

Un altro aspetto negativo dell'assunzione di farmaci per la pressione sanguigna è il costo proibitivo e una volta aggiunte le visite con un cardiologo e test medici, il prezzo aumenta troppo.

In quanto tale, prendere parte alla meditazione per ridurre la pressione sanguigna è una misura molto più semplice. Tutto quello che devi fare è cercare un video online che descriva una forma di meditazione o eventualmente seguire un corso di meditazione presso il tuo YMCA locale.

Quindi puoi trovarti uno spazio tranquillo, meditare e guardare la tua pressione sanguigna scendere.

Circa l'autore :

Trysh Sutton è moglie, madre, avvocato, decoratrice di interni, leader strategico e insegnante. Gestisce un sito web chiamato Oli essenziali Pure Path, un'azienda di benessere naturopatica che promuove la vita sana e la guarigione attraverso l'uso di oli essenziali e una vita sostenibile.

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress