Tag: m scribano guida alla lettura delle meditazioni metafisiche di descartes

L'atto più trascurato e potente di cura di sé: abitudini di zen


Di Leo Babauta

Molti di noi sono (giustamente) concentrati sulla cura della nostra salute, mangiando cibi integrali nutrienti e cercando di essere attivi … mentre meditano e usano il filo interdentale e prendono un po 'di tempo di disconnessione, lontano dai dispositivi.

Questi sono atti meravigliosi di cura di sé e sono necessari e importanti.

Ma c'è un atto di cura di sé che molto spesso viene trascurato e potrebbe essere ancora più importante di tutti gli altri: la pratica di amare te stesso.

In realtà, questo è così spesso trascurato che quando parlo di "amare te stesso", molte persone non sanno cosa significhi. Molti di noi non l'hanno mai fatto consapevolmente. Se lo abbiamo, è così raro che sia un ricordo dimenticato.

Ma credo che dovremmo farlo per tutto il giorno, come cercare di bere 8 bicchieri d'acqua. Dobbiamo darci almeno 8 dosi di amare noi stessi ogni giorno.

Cos'è questo "amor proprio" (non in senso sessuale)? Immagina di riversare amore nel tuo cuore a qualcuno che ami profondamente – come ti sentiresti? Ora prova a fare la stessa cosa per te stesso. Questo è amore per se stessi ed è un concetto completamente estraneo per la stragrande maggioranza delle persone.

Perché è così importante

Mi alleno un numero di persone, 1 contro 1 e in piccoli e grandi gruppi – e praticamente tutti quelli che incontro sono duri con se stessi in qualche modo. In qualche tipo di stress e dolore. Deluso in se stesso, arrabbiato con se stesso, costantemente inadeguato.

Ti relazioni con questo? Penso che la maggior parte di noi riesca a trovarne una buona parte in noi stessi.

Questo è il problema di base che la maggior parte di noi deve affrontare, ogni singolo giorno. Non amiamo grandi porzioni di noi stessi. Ci picchiamo tutto il giorno. Sottolineiamo l'incertezza perché non pensiamo di essere abbastanza bravi da affrontarla. Non ci fidiamo di noi stessi per attenerci a qualcosa, perché negli anni abbiamo creato una brutta foto di noi stessi. Ci arrabbiamo con noi stessi per aver mangiato troppo, bevuto troppo alcool, incasinato in una situazione sociale, distratti e guardando video o giocando ai videogiochi, e così via. Siamo severi con noi stessi e non ci piace in molti modi come guardiamo o chi siamo.

Questo influenza tutto nella nostra vita. Ci rende più stressati, meno felici, ansiosi, depressi, bloccati, procrastinanti, meno felici nelle relazioni, meno concentrati, più propensi a cercare cibi di conforto o distrazione o shopping per confortarci dallo stress e dal dolore di essere ciò che siamo.

Ma se potessimo darci amore, inizierebbe a guarire tutto questo. Tutto potrebbe cambiare. Potremmo affrontare l'incertezza, il caos e le difficoltà in un modo molto più resiliente.

Dare amore a se stessi è un atto così importante di cura di sé, eppure raramente viene mai fatto.

Come donarci amore regolarmente

Imposta promemoria per te stesso, ovunque tu vada. Inserisci promemoria sul tuo frigorifero, sul tuo computer, sul tuo telefono, sullo specchio del bagno, in macchina, alla scrivania, vicino alla TV.

I promemoria devono essere solo due parole: "Ama te stesso".

Quando vedi il promemoria, l'atto è molto semplice (anche se non è ancora naturale per la maggior parte delle persone – dagli tempo):

  1. Metti in pausa e senti stress, dolore, insicurezza, rabbia, frustrazione, ansia che potresti provare. Lasciati davvero sentire, fisicamente nel tuo corpo, solo per pochi istanti. Va bene sentirlo.
  2. Ora regalati il ​​balsamo dell'amore. Per quanto strano o sciocco come ci si sente, provalo. Immagina innanzitutto che stai inviando amore a qualcuno che ami molto: tuo figlio, tuo genitore, il tuo migliore amico. Immagina che stiano attraversando difficoltà e manda amore dal tuo cuore al loro, sperando di migliorarli. Nota come ti senti nel tuo cuore. Ora provalo tu stesso, generando lo stesso sentimento nel tuo cuore, ma inviandolo invece a te stesso.
  3. Senti l'amore come un balsamo curativo. Non importa quanto poco riesci a generare, sentilo scorrere su stress, dolore, rabbia, dubbio … come un liquido denso e sciropposo che calma il dolore. Lasciati ricevere questo amore come l'amore che hai sempre desiderato.

È così semplice. Bastano pochi istanti: senti lo stress e il dolore, invia te stesso amore, lasciati sentire.

Fallo 8 volte al giorno. O una dozzina, se puoi.

Hai bisogno di queste cure. Non trattenerlo più da te stesso.

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress