Tag: mbsr guided meditation

La tua lista di cose da fare, a proposito di meditazione

To Do List


Lista di cose da fare

Chi non ha una lista di cose da fare? Quella cascata familiare di elementi che non sembra mai chiarire completamente.

Di certo sembra che non appena si accorcia, dodici altre cose trovano la loro strada alla fine di quella lista (o saltano in cima ad essa), riportandoci al punto di partenza.

È bello essere responsabile e sapere che ho il controllo della mia vita. C'è una grande libertà che arriva con l'età adulta – non sono dipendente da nessun altro a fornirmi cibo o vestiti.

Nessuno sta controllando per vedere se ho fatto i miei compiti o mi sono lavato i denti. La mia vita è interamente nel mio controllo.

La pressione di Have-Tos

Tuttavia, questa responsabilità e indipendenza ha il rovescio della medaglia. Mi trovo spesso a chiedermi: "Che cosa devo fare?"

Guardo la mia lista dei compiti, che è sincronizzata digitalmente attraverso i miei dispositivi, e spesso mi sento sopraffatto da ciò che vedo.

Nel tentativo di ammorbidire il travolgente, ho una strategia. "OK, posso chiamare mia madre mentre sto spazzando i pavimenti." Così la chiamo e prendo la scopa.

Sto già facendo il multitasking mentre mi infilo nella mia camera da letto e vedo un cestino pieno di biancheria pulita.

Faccio una pausa per spazzare via i miei vestiti, ascoltando per tutto il tempo ciò che mia madre sta dicendo, aspettando che lei si fermi per farmi interporre un commento che farà sembrare che io stia ascoltando.

Poi mi chiede di programmare un pranzo, così lascio la mia camera da letto per arrivare al mio calendario. Accanto al calendario vedo un invito a nozze e mi rendo conto che non ho ancora risposto al RSVP e ho bisogno di farlo anche oggi.

Oh, ed è marzo. Non farlo. Dimenticare. Le tasse.

La promessa fugace del multitasking

Quando la conversazione con mia madre è finita, mi siedo per concentrarmi sulla preparazione dei miei documenti fiscali annuali … con i pavimenti semidistrutti, il bucato a metà e la carta RSVP del matrimonio non firmata sul bancone.

Quindi la sensazione di sopraffazione aumenta con una nuova urgenza, perché ho iniziato e completato a metà una serie di compiti.

Il caos di quella scena è solo un esempio di ciò che tanti di noi fanno ogni giorno. Spesso siamo così impazienti di fare le cose, concentrandoci sul risultato finale di fare cose che perdiamo di vista il processo.

Questa mancanza di presenza porta a una possibilità molto più alta che le attività vengano svolte in modo incompleto o errato.

Se non presta attenzione allo spazzare, posso facilmente perdere un'area del pavimento, o spazzare per errore qualcosa che non è spazzatura e che va perso per sempre. Ciò porta inevitabilmente a maggiori problemi lungo la strada, perché sarò responsabile di un errore potenzialmente prevenibile che ho commesso.

Non sono il solo ad avere grandi soddisfazioni nell'attraversare qualcosa dalla mia lista di cose da fare. Eppure quella soddisfazione è fugace, poiché la priorità più recente è ora fissarmi in faccia, e la pressione per portare a termine questo compito è immediatamente evidente.

Quindi il ciclo continua.

Unitasking

Cosa succede se mi avvicino alla stessa lista in modo più consapevole?

Chiamo mia madre e mi siedo mentre parliamo In una telefonata consapevole, posso relazionarmi molto meglio con lei. Sento quello che sta dicendo e sono in grado di rispondere.

A un certo livello, le è chiaro che la sto ascoltando e rispondendo con la presenza. Il beneficio per lei e per la nostra relazione è incommensurabile.

Dopo che ho spento il telefono, mi giro per spazzare. Poiché questo è l'unico compito su cui sto lavorando. Sono molto attento a dove sta andando la scopa, a quali zone del pavimento ho ottenuto e no.

Concentrandomi solo sullo spazzare, sono libero di notare l'orecchino mancante di mia moglie sul pavimento. Trovo un ritmo naturale con la scopa e mi godo il processo.

Il processo di essere consapevoli è applicabile a qualsiasi attività. Quando svolgi un'attività, rendila l'unica cosa che stai facendo.

Come stai spendendo la tua vita?

Completando queste attività ci vorrà una certa quantità di tempo a prescindere. Posso scegliere di correre attraverso quattro cose contemporaneamente, facendole tutte con attenzione divisa, sottolineando lungo la strada, per quella momentanea soddisfazione di superarle dalla mia lista.

Della quantità limitata di tempo che sono qui su questa terra, in questo caso sto scegliendo di spenderne una parte in stress completando il compito per quella soddisfazione momentanea di averla completata.

Invece, se affronto i miei compiti con consapevolezza e porti presenza a ciò che sto facendo, il mio tempo sulla terra è improvvisamente più piacevole e molto meno stressante. Oltre a questo, ho ancora la soddisfazione di passare l'oggetto dalla mia lista di cose da fare.

Ti invito a considerare come ti stai avvicinando alle cose che devi fare. Puoi portare loro un senso di consapevolezza?

Inizia con il prossimo compito che dovrai completare, sia che stia leggendo un articolo, mangiando un pasto o camminando verso la tua auto. Cosa si prova a fare solo questo compito?

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress