Tag: meditazione guidata italiano

Ego Dropping: la magia di liberarsi dall'auto-interesse: abitudini zen


Di Leo Babauta

C'è una tecnica di consapevolezza che mi sto esercitando da un certo numero di anni e, quando posso farlo, è come una magia.

La pratica sta lasciando cadere l'ego – abbandonando la mia preoccupazione personale, il mio senso di essere separato da tutto il resto, e di ritornare alla completezza con tutto.

Mentre quello può sembrare un po 'nuovo-anno, quello che ho imparato è quello quasi tutti i nostri problemi sono causati dalla nostra preoccupazione personale.

Considera questi problemi comuni:

  • Arrabbiato con qualcun altro: Siamo pazzi perché erano sconsiderati per noi, insultati o offesi, ci hanno fatto stare male con noi stessi. Ma è perché siamo presi dalla preoccupazione di se stessi. Stiamo pensando a noi stessi e al modo in cui ci hanno ferito. Lasciando perdere la preoccupazione di se stessi, possiamo vedere che quest'altra persona è ferita in qualche modo e reagisce male a causa sua (cosa che facciamo tutti a volte).
  • Preoccupato per il fallimento: Potremmo non provare a fare un grande progetto, avviare un'impresa, scrivere un libro, fondare un'organizzazione non-profit, creare arte … perché siamo preoccupati che saremo un fallimento. Questo è ovviamente interesse personale. Senza questa concentrazione su noi stessi, potremmo concentrarci sulle persone che stiamo servendo o concentrarci solo sul cominciare senza preoccuparci troppo del risultato perfetto.
  • Indugio: Tutti noi procrastiniamo in qualche modo, e questo è sempre causato dalla preoccupazione di sé. Non vogliamo affrontare il disagio di un compito difficile, che è preoccupante per il nostro benessere (preoccupazione personale). Abbandonando questa preoccupazione, possiamo iniziare senza preoccuparci del nostro comfort, senza preoccuparci di fallire, senza preoccuparci che il compito sia troppo difficile. Basta iniziare, servire gli altri attraverso il fare.
  • Ansioso per una situazione sociale: Andando a un evento, ci preoccupiamo di ciò che le altre persone penseranno di noi, che è ancora una volta, il nostro focus su noi stessi. Lasciando perdere la preoccupazione di se stessi, possiamo pensare a come questo possa servire anche agli altri, possiamo andare lì con la curiosità delle altre persone, possiamo andare e crescere mentre pratichiamo la consapevolezza dell'evento.
  • Mangiare troppa roba: Come tutti i comfort (giochi, porno, video, shopping, ecc.), Il cibo è un modo per confortarci, per darci piacere. Lasciando perdere la preoccupazione di sé, possiamo vedere che mangiare più cibo spazzatura porterà a una salute peggiore, che non solo ci fa male ma a coloro che serviamo nel mondo. Invece, possiamo mettere deliziosi cibi sani nei nostri corpi per nutrirci.
  • Non esercitare abbastanza: Di nuovo, questo di solito è un punto focale sul nostro stesso comfort. È scomodo esercitarsi, è più comodo sedersi e guardare un altro computer. Lasciando perdere la preoccupazione di sé, possiamo vedere che l'esercizio è necessario per fare il lavoro che vogliamo fare, per vivere una vita sana e felice, per essere un membro vivace della nostra comunità. E può anche essere meraviglioso, se lasciamo andare un bisogno di costante conforto.
  • Troppo distratto: Controlliamo costantemente i nostri telefoni, i social media, i messaggi, le e-mail, i siti di notizie e molto altro ancora. Cosa sta succedendo qui? Siamo presi dalla preoccupazione di se stessi – ciò che gli altri pensano di noi, il nostro conforto e piacere, la paura di perdere le cose, ecc. Tutto ciò è preoccupazione di se stessi. Lasciando perdere la preoccupazione di sé, possiamo lasciar andare il controllo di qualsiasi cosa per un po ', e stare con il disagio di concentrarci su una cosa in modo che possiamo fare il nostro lavoro significativo o avere una connessione significativa con un'altra persona o con la natura.
  • dipendenze: Come il cibo di comodità, le dipendenze riguardano l'auto-preoccupazione che abbiamo per il nostro comfort. Ad esempio, la dipendenza da alcol è spesso un modo per confortare noi stessi quando siamo stressati, ci sentiamo male con noi stessi, ci sentiamo arrabbiati o depressi. Queste sono tutte forme di interesse personale. Lasciando perdere la preoccupazione di sé, possiamo passare attraverso il disagio di non indulgere alle nostre dipendenze perché sappiamo che stanno danneggiando non solo noi stessi, ma anche tutti quelli che amiamo e il lavoro che vogliamo fare nel mondo.

Ci sono molti altri tipi di problemi, ovviamente, ma puoi vedere che la preoccupazione di se stessi sta alla base di quasi tutti. Lasciare perdere la preoccupazione di sé significa che possiamo servire gli altri, spingere nel disagio a beneficio di chi ci circonda e servire una missione più grande con un lavoro significativo.

Quindi, come possiamo abbandonare questa preoccupazione personale, che potrebbe anche essere chiamata "ego"?

La risposta sta nelle pratiche di consapevolezza. Ti insegnerò uno qui e ti incoraggio a praticarlo.

Il risultato è a dir poco magico. Tutti questi problemi diventano più facili e la vita cambia.

La pratica di consapevolezza dell'ego che cade

Questa pratica può essere svolta ovunque, a prescindere da quello che stai facendo, ma è meglio iniziare a stare fermo, in un posto tranquillo.

Ecco come farlo:

  1. Stai fermo e nota come si sente il tuo corpo. Trova una posizione seduta comoda e stabile e osserva semplicemente come si sente il tuo corpo. Analizza il tuo corpo e nota quante più sensazioni possibili. Quindi tieni subito tutte le sensazioni corporee nella tua consapevolezza, o quante più ne puoi.
  2. Quando la tua mente vaga, riportala al presente. La tua mente potrebbe farsi prendere dai pensieri: va bene. Basta notare questo e tornare alle sensazioni del momento presente, a prescindere dal passo in cui sei.
  3. Apri la tua consapevolezza alle sensazioni intorno a te. Quindi, mantieni la tua consapevolezza aperta, ma allargala per includere sensazioni sonore da tutto intorno a te, quindi tocca le sensazioni dall'esterno del tuo corpo (l'aria sulla pelle, i vestiti sul tuo corpo, il terreno sotto i piedi), quindi apri gli occhi (se erano chiusi) e notano tutte le sensazioni visive da tutto intorno a te – luce, colori, trame, forme. Non concentrarti su nessuna cosa, lascia che la tua consapevolezza si apra a tutte queste sensazioni intorno a te.
  4. Mantenere una consapevolezza aperta rilassata per un solo campo di sensazioni. Mantenere questa consapevolezza aperta rilassata e gentile … lascia che le sensazioni fuori dal tuo corpo e all'interno del tuo corpo diventino un campo di sensazioni. Non c'è fuori o dentro, sono solo tutte le sensazioni, un grande oceano di sensazioni.
  5. Lascia cadere il tuo senso di separazione. Lasciate perdere ogni senso di essere separati da tutto ciò che vi circonda: è solo un campo di sensazioni. Rilassa i confini e sentiti tutt'uno con tutto, tornando alla pienezza con l'universo. È solo una grande esperienza aperta, che cambia costantemente al variare di ogni momento.
  6. Si noti che non c'è auto-solo sensazione. Non esiste un "sé" come normalmente lo conosciamo, il che significa che non possiamo avere preoccupazioni per noi stessi. Abbiamo lasciato cadere l'ego, che è qualcosa che la nostra mente costruisce, un "sé" che è separato da tutto ciò che ci circonda e che dobbiamo proteggere dal mondo. Scende appena mentre pratichiamo questa consapevolezza rilassata e aperta, un campo di sensazioni, un oceano di esperienza. Siamo integri con il mondo che ci circonda, proprio come eravamo nel grembo materno.
  7. Da questa consapevolezza aperta, apri il tuo cuore. Mantenendo questo senso di consapevolezza aperta, abbandonando la separazione, rimanendo in questo campo di esperienza … nota il tuo cuore nel mezzo di esso. È aperto, tenero, amorevole. Ama tutto nella sua consapevolezza. In effetti, la tua consapevolezza è amore, ed è onnicomprensivo. Spedisci un amore universale ugualmente a tutto nella tua consapevolezza, perché nessuno di questi è separato da te. Nessuno è separato da te: siamo tutti interconnessi.

Ecco una meditazione guidata che ho registrato su questa pratica di consapevolezza (fai clic con il pulsante destro per salvare sul tuo computer).

Questo richiede pratica, quindi non scoraggiarti se non lo ottieni all'inizio. Siediti e pratica ogni giorno. Provalo quando sei sull'autobus o stai guidando, lavando i piatti o durante una riunione. Puoi esercitarti ovunque, fare qualsiasi cosa.

Cosa succede quando si rilascia l'ego e si scende in una consapevolezza ampia, gentile, amorevole? Magia. Non devi correre per confortarti e allontanarti dal disagio, non devi proteggere la tua auto-immagine dagli altri, non devi difenderti o preoccuparti del fallimento o del giudizio. Tutta questa preoccupazione di sé si allontana, e tu sei lasciato con due cose: la pace e un cuore aperto.

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress