Tag: meditazione guidata per caricare la massa collettiva

Trovare il radicamento nell'era dell'ansia: abitudini di zen


Di Leo Babauta

Viviamo in tempi incerti.

In realtà, le cose sono sempre state incerte per le persone che vivono in quei tempi, ma in questi giorni potrebbe sembrare ancora più accentuato, con l'iperconnettività di Internet, i social media e la messaggistica costante, confrontandoci con tutti gli altri e molto tesi, situazione politica di divisione (non solo negli Stati Uniti, ma in molti paesi).

È abbastanza per guidare l'ansia attraverso il tetto per molte persone. Istruisco centinaia di persone attraverso il mio programma Sea Change e Fearless Training Program, nonché 1-on-1 … e l'ansia sembra essere un grosso problema per molte persone con cui lavoro. L'ho visto anche nella mia famiglia allargata e nella mia cerchia di amici – l'ansia sembra essere in aumento, o almeno può sentirsi così per molti.

Quindi cosa possiamo fare per affrontare questa ansia?

Non esiste una soluzione semplice, ma ci sono alcune abitudini che possiamo formulare per aiutarci a far fronte, anche se prosperare, nel mezzo del caos e dell'incertezza.

Le cause dell'ansia

In breve, la nostra ansia è causata dall'incertezza. È una sensazione di allarme, di stress, di paura o anche di leggero panico, quando le cose sembrano instabili, si spostano costantemente, sono fuori controllo.

Sentiamo questo tipo di infondatezza, questa fuori controllo, sempre ad un certo livello. Ma ci sono momenti in cui questa sensazione è accentuata:

  • Perdiamo il lavoro o ci sentiamo instabili
  • Ci indebitiamo profondamente o sentiamo che le nostre finanze sono fuori controllo
  • Qualcuno che amiamo ha una crisi (come la crisi sanitaria)
  • Ci ammaliamo
  • C'è una morte in famiglia
  • Qualcuno che non sopporta viene eletto alla guida del nostro Paese (questo è successo in più Paesi, non sto parlando di nessuno in particolare)
  • Ti trasferisci in una nuova casa in una nuova città

Ti viene l'idea: sono tutti i momenti di maggiore incertezza, e quindi la sensazione di ansia inizia ad aumentare.

Il fatto è che se attraversi solo una di queste cose, aumenterà lo stress e forse l'ansia … ma poi se le cose si calmano, hai la possibilità di recuperare. Ma se stai costantemente affrontando questo tipo di cose, non ti darà la possibilità di recuperare. Sei costantemente in uno stato fragile e tutto diventa più stressante.

La chiave non è eliminare l'incertezza e lo stress nella tua vita … ma piuttosto aumentare la tua capacità di recupero permettendoti di sentirti radicato anche nel mezzo di un evento stressante e incerto. Quindi le cose non diventano un grosso problema. Potrebbero stressarti un po ', ma non saranno la fine del mondo.

Sei abitudini che portano alla radicata

Le abitudini di base che portano a questo tipo di resilienza e una sensazione di radicata sono cose che puoi praticare ogni singolo giorno:

  1. Lasciamolo sentire. Quando proviamo incertezza, invece di affrettarci a risolverlo … o a distrarci o confortarci con il cibo o lo shopping … possiamo farci sentire l'incertezza. Non sto parlando di impegnarmi in una narrazione su come sia l'incertezza e perché sia ​​così grave – ma piuttosto sentirla fisicamente nel tuo corpo. Dove si trova la sensazione nel tuo corpo? Puoi dargli un po 'di attenzione e curiosità? Riesci a starci qualche istante? Questa abitudine di farci sentire l'incertezza e lo stress è trasformativa – ogni angolo di ansia diventa un luogo per praticare, un'opportunità per essere presenti con noi stessi. Diventa un'occasione per creare una nuova relazione con la nostra esperienza.
  2. Scopri che è OK sentirsi senza fondamento. Provi ansia a causa dell'incertezza della tua situazione. Ma questo perché l'incertezza diventa un motivo per andare fuori di testa. E se invece venissimo a sapere che questo sentimento infondato e incerto va davvero bene? Potrebbe non essere del tutto piacevole, ma non c'è nulla di cui preoccuparsi. In effetti, può essere un'opportunità per trovare gioia e apprezzamento nell'invalidità: cosa c'è da apprezzare in questo sentimento di completa apertura? Inizia a cambiare il modo in cui vedi e reagisci a questa mancanza di fondamento, abbracciandolo piuttosto che lasciarti prendere dal panico.
  3. Dacci amore. Nel mezzo dello stress e dell'incertezza, invece di impegnarci nelle nostre vecchie abitudini di smettere o evitare, di preoccuparci e agitarci … possiamo provare una nuova abitudine di darci amore? Questo è un modo di essere compassionevoli e amichevoli con noi stessi, indipendentemente da ciò che stiamo facendo. È come dare amore a un bambino che sta soffrendo: la compassione e l'amore si riversano dai nostri cuori. Possiamo praticarlo per noi stessi?
  4. Semplifica essendo pienamente presente con una cosa. Abbiamo fatto così tante cose che può essere tutto travolgente. Puoi semplificare concentrandoti solo su una cosa in questo momento? Fidati che ti occuperai delle altre cose quando è necessario. Invece, sii pienamente presente con questa singola attività. Può essere qualcosa di importante, come lavorare su quella scrittura che rimandavi da giorni. Oppure può essere qualcosa di piccolo, come lavare questo piatto o bere questa tazza di tè. Sii pienamente con esso e assapora pienamente l'esperienza. Questo porta a un sentimento di radicamento e ci aiuta a non sentirci così abbagliati.
  5. Trova la gioia di essere pienamente presente e assaporare. L'elemento sopra, di semplificare facendo una cosa, può sembrare un bel cambiamento per molti di noi. Potrebbe sembrare un sacrificio, non cambiare continuamente attività ed essere sui social media e controllare i telefoni. Ma può essere un modo per aprirsi al momento, trattarsi con un po 'di concentrazione, assaporare gioiosamente qualsiasi cosa tu abbia scelto di fare in questo momento della tua vita.
  6. Impara ad amare essere resiliente. La resilienza è una questione di dire "Nessun grosso problema" a qualsiasi tipo di incertezza che sorge, di assaporare ed essere presenti, di darci amore e di essere presenti con qualsiasi incertezza che si presenta per noi. La resilienza non sta facendo esplodere tutto fino al livello della fine del mondo, solo perché non è sotto controllo. La resilienza si sente radicata nel mezzo del caos (anche se è presente lo stress) e trova gioia nell'essere in quell'incertezza. La resilienza sta prendendo fiato e poi sta assaporando quel respiro. Può essere una cosa meravigliosa, se impari ad amarlo.

Prova queste abitudini oggi, ogni volta che noti stress, ansia, incertezza. Prendono pratica, ma con il tempo portano a sentirsi centrati e radicati.

Se vuoi esercitarti con me, prova il mio nuovo programma di allenamento senza paura – ci alleneremo insieme.

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress