Tag: meditazione guidata zen

Pagine ingannevoli su Facebook e attenzione consapevole

Pagine ingannevoli su Facebook e attenzione consapevole


Mi sono imbattuto nel tuo sito e nell'articolo su "mindfulness armati", e ho pensato che potresti essere interessato a come sono arrivato qui: stavo leggendo in giro e guardando alcuni video-lezioni su YouTube, cercando di saperne di più sulle neuroscienze legate alla meditazione. C'è ovviamente molto materiale su questo. A volte mi sentivo a disagio per la vaghezza nell'uso di parole come "consapevolezza", "altruismo", "gentilezza", ecc. In connessione con la scienza. Questa vaghezza non è mai stata un vero problema per me e per gli altri fino a poco tempo fa, quando ci sono sempre più tentativi di trovare valutazioni quantitative di categorie così complesse e presentarle come una scienza rigorosa. Lo guardo attraverso gli occhi di qualcuno un po 'old-school, addestrato alla scienza (fisica, informatica, una certa conoscenza delle neuroscienze, applicato a precedenti ricerche nella produzione del linguaggio umano e in seguito alla tecnologia vocale).

Penso che di solito ci siano le migliori intenzioni dietro la ricerca che cerca di stabilire connessioni tra la meditazione e la consapevolezza da una parte e alcuni osservabili dall'altra, ad esempio, misurazioni fisiologiche e altri correlati fisicamente misurabili dell'espressione e del comportamento umani. Queste misurazioni sono spesso ottenute mediante fMRI o elettrodi di superficie, ma anche mediante mezzi indiretti come osservazioni sul comportamento motorio e sull'espressione facciale. L'intenzione alla base di tale ricerca è spesso motivata dalla ricerca di migliori modalità di trattamento delle malattie mentali, verso metodi di guarigione per condizioni di salute legate allo stress, o tra molti altri, per il trattamento di ADHD (che potrei beneficiare). Tutto questo è bello e dandy e di solito sono a favore.

Quello che trovo problematico è però una certa credenza semplicistica nella predominanza di misure quantificabili per valutare il successo o il fallimento della ricerca. Non sto affatto dicendo che questi requisiti dovrebbero essere indeboliti – ciò che mi dà fastidio è che troppe categorie di pensiero e convinzioni umane, che nella migliore delle ipotesi potrebbero spesso essere caratterizzate come categorie meta-fisiche, sono sempre più collegate a rappresentazioni quantitative. Per esempio, mi fa rabbrividire se trovo diagrammi con alcuni dati più barre di errore in cui l'asse verticale è etichettato con una parola come "compassione".

Il vero problema mi sembra che le persone abbiano ceduto a un'ideologia simplicistica secondo cui tutto ciò che utilizza numeri e matematica è scientifico e quindi degno di finanziamento. Mi dà fastidio che il concetto di misurazione piuttosto profondo (in fisica) sia stato così ingenuamente espanso a qualsiasi cosa la gente voglia parlare nella loro presentazione puntuale di "risultati e risultati scientifici". IMO, questo getta sempre più un necessario dibattito più profondo sui principi e lo sostituisce con un empirismo più semplicistico. Questo è anche direttamente collegato al fatto che l'informatica sta invadendo tutto il resto: una volta che hai un metodo per connettere concetti astratti con una scala numerica, dà origine al pensiero superficiale che il concetto astratto era in qualche modo equivalente a un numero su qualche scala. All'improvviso cose che nessuno penserebbe mai di confrontare quantitativamente, come mele e arance, vengono mappate su serie ordinate. E improvvisamente sembra possibile valutare e classificare l'espressione e il comportamento umani su tutti i tipi di scale poco convalidate e spesso inventate: più o meno intelligenti, più o meno gentili, più o meno aggressivi, più o meno consapevoli, ecc.

Mettere un numero in queste complesse categorie è un po 'come usare Pixi-dust per trasformare qualcosa di una natura molto complessa e per lo più soggettiva in qualcosa di apparentemente oggettivo e misurabile, come il peso corporeo o la dimensione del cappello. Penso che a lungo andare ciò potrebbe danneggiare sia la scienza che la cultura. I possibili abusi di "ingegneria culturale" mi preoccupano ancora di più delle evidenti manipolazioni per i guadagni politici. I siti manipolativi che hai descritto nel tuo articolo fanno parte di questo.

Ecco come mi sono imbattuto nella tua pagina web: mentre pensavo a "mindfulness" mi è venuta in mente una domanda contraria: cosa potrebbe significare mindfulness per un pilota di caccia mentre fa un bombardamento? Lo so, è un'idea scioccante. Successivo: Istituzioni militari come il Pentagono possono finanziare la ricerca di metodi che, per esempio, rendono più attento un pilota e allo stesso tempo gli consentono di sopprimere la risposta dell'amigdala all'evidenza della sofferenza umana osservata – questo è Consapevolezza armata per eseguire il bombardamento con più precisione e più effetto. E poi ho pensato, qualcuno deve aver già pensato a questo.
Certo, non ho catturato il Pentagono, non ne volevano parlare.

Ma ci sono altri modi: prendi il numero crescente di app di meditazione per la consapevolezza, già usato da molti (incluso me stesso) e promosso da Apple e altri. Combinate questo con i crescenti tentativi di sorveglianza e censura dei social media in Occidente per alcune buone e molte cattive ragioni. Per citare un esempio davvero brutto, considera il nuovo Grande Fratello cinese in costruzione, il loro cosiddetto sistema di credito sociale. È un grande esca e sistema di scambio per premiare e punire le persone sulla base di una sorveglianza quasi universale e raccolta di dati di minimi dettagli delle interazioni umane, fino alla frequenza cardiaca e al tempo di allenamento valutato da alcune app e dispositivi di benessere. Utilizza l'app di meditazione abbastanza spesso e potresti ottenere alcuni punti per migliorare il tuo punteggio di credito sociale, il che aumenta la tua possibilità di ottenere un prestito bancario a basso interesse. Disinstalla tutte quelle app di meditazione attente in un momento di rabbia, compra un po 'di liquore o impigliati a fare j-walking da una telecamera CCTV con riconoscimento facciale – e qui arriva il tuo punteggio di credito.

Con tutto questo in mente, ho digitato nella ricerca di Google "consapevolezza consapevole" e la tua pagina è apparsa.
Mi è piaciuto molto il tuo articolo, anche se non sono d'accordo sul fatto che abbiamo ottenuto il blob arancione nell'ufficio più alto a causa della Russia-gate. Ho la sensazione che non abbiamo ancora visto nulla. Se Trump perde le elezioni di medio termine, il GOP potrebbe vendicarsi e dichiararlo su un presunto o effettivo cancello cinese.
Forse dovremmo preoccuparci della presenza mentale dei robot dello spam di meditazione?

I migliori saluti,

Reiner

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress