Tag: meditazione trascendentale

TM & Mindfulness – Qual è la differenza?

TM & Mindfulness - Qual è la differenza?


La consapevolezza e la tecnica della Meditazione Trascendentale (TM) provengono da tradizioni diverse (rispettivamente Buddista e Vedico) ma, cosa più importante, hanno obiettivi diversi. Sebbene ci siano molte varianti della consapevolezza, l'obiettivo generale è quello di allenare la mente a rimanere nel momento presente, prestando deliberatamente attenzione a pensieri e sensazioni senza giudizio. D'altra parte, la tecnica TM (di cui esiste solo una versione) è progettata per indirizzare la vostra attenzione verso l'interno, oltre il pensiero, e non implica alcuna concentrazione o concentrazione.

Donna Rockwell, psicologa clinica e insegnante di mindfulness, ha imparato la tecnica TM di recente e ha parlato con Bob Roth per il suo libro, Forza nella quiete. Ha iniziato descrivendo la sua prima esperienza con la consapevolezza:

"Quando sono entrato nella consapevolezza, sono andato da un insegnante che era molto coinvolto con la meditazione Shambhala. Mi diede istruzioni di meditazione consapevole e dovevo sedere lì con lui per cinque minuti. Entro trenta secondi, pensai che la mia testa sarebbe esplosa. Non potrei farlo per la vita di me. Ho visto come ero tipo A, ed ero così turbato da non avere alcuna immobilità, che poi mi sono dedicato completamente alla pratica della meditazione. "

"C'è questa nozione secondo la quale la mente è un cavallo selvaggio che si arrabbia costantemente in un piccolo recinto. L'obiettivo della consapevolezza è quello di rendere quel recinto più ampio e creare un pascolo aperto in cui allenare la mente a tornare al momento presente. Dopo vent'anni di pratica di consapevolezza, sono meglio addestrato a stare qui e ora a causa di tutte le mie ore e ore e i fine settimana e i giorni di stare seduto in un posto e guardare un punto sul pavimento. Sono in grado di attivare meglio la corteccia prefrontale del mio cervello e ho la consapevolezza che sto avendo la stimolazione dell'amigdala. "

Uno dei commenti più frequenti dei nuovi meditatori TM è quanto sia facile. Rockwell ha espresso la stessa cosa, paragonando la sua pratica di mindfulness a "boot camp", mentre definiva la tecnica TM "una cosa completamente diversa".

"Mentre penso che la consapevolezza sia un 'allenamento della mente', TM è più come portare la mente in una spa straordinaria. Fin dalla prima volta, sembrava che il mio cervello si stesse sistemando in un bel bagno caldo. Il mio cervello si calma e torna a uno stato di omeostasi. E poi, dopo venti minuti, torno alla mia vita con maggiore pace e benessere. "

Rockwell ha anche notato la differenza tra i ritiri della presenza mentale e la pratica della MT, "Quando fai un ritiro di consapevolezza, ti siedi per quaranta minuti; poi cammini per dieci, più o meno; ti siedi per altri quaranta minuti; cammini per dieci; ti siedi per quaranta minuti; ti alzi di nuovo, per tutto il tempo diventi consapevole dei pensieri vaganti e ritorni al momento presente. Come ho detto: campo di addestramento. "

Al contrario, Rockwell continua, "TM dice:" Hai lavorato così duramente in tutti questi anni per essere una persona più illuminata. Ora ecco una pratica di meditazione in cui puoi semplicemente sederti per venti minuti e diventare naturalmente rinfrescato permettendo alla mente di stabilirsi. "Sì, pensi al mantra ma non devi preoccuparti di ciò. La tua mente va dove vuole andare, verso qualcosa di più soddisfacente. Poi, dopo il trattamento mentale di venti minuti della TM, torno alla mia giornata rivitalizzata e pronta per ciò che attende. "


Citazioni ristampate da Strength in Stillness: Il potere della meditazione trascendentale di Bob Roth. © 2018 di David Lynch Foundation for Education basato sulla coscienza e World Peace e pubblicato da Simon & Schuster. Tutti i diritti riservati.

unsplash-logoZulmaury Saavedra unsplash-logoAlex Bertha

.

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress