Tag: meditazione yoga guidata

C'è un segreto per farsi conoscere per meditare

Come insegnante di meditazione, ho sentito innumerevoli studenti condividere le loro scuse sul motivo per cui non hanno meditato la scorsa settimana. Loro volevano. Sanno che sarebbe un bene per loro. Semplicemente non l'hanno fatto. Almeno, non costantemente.

Qualcosa sembra sempre intralciare: hanno bisogno di più sonno, il cane ha bisogno di essere calpestato, i bambini sono alzati, hanno dovuto lavorare fino a tardi o hanno avuto un incontro precoce, si sentivano troppo ansiosi, preoccupati o irritabili … Meditazione non sembrava importante quanto le altre cose che dovevano fare. Eppure, tutte quelle cose che hanno fatto non hanno dato loro la tranquillità che desideravano.

Naturalmente, la meditazione riguarda il cambiamento della tua relazione con tutti gli eventi, le preoccupazioni e le ansie della tua vita. È un rituale quotidiano – come mangiare, dormire e lavarsi i denti – che crea uno stile di vita più rilassato, salutare, significativo e intenzionale. È una pratica potente per realizzare la pace profonda che tutti desideriamo. Quindi, qual è il segreto per passare dalle scuse alla pratica?

La risposta è: devi avere un forte "Perché?"

Dove trovi il tuo perché?

La risposta potrebbe sorprendervi.

Il segreto è la consapevolezza del corpo

Il tuo corpo non è solo un veicolo meccanico per svolgere tutte le attività della tua vita. È un sistema di bio-feedback altamente sensibile.

Il tuo corpo può dirti cosa è buono da mangiare e quanto, quando hai bisogno di riposare, quando hai bisogno di rilassarti e divertirti, quando hai bisogno di alzarti e muoverti, e quando hai bisogno di stare da solo, contatta con gli altri, sii nella natura e trascorri del tempo in meditazione. Ti connette a quando, perché e a quanto fare qualsiasi cosa. Se stai prestando attenzione.

Nel nostro contesto, ti collega a PERCHE 'potresti voler meditare in primo luogo. Almeno ha il potenziale per farlo, se presti attenzione. Eppure, quanto spesso ti fermi e fai davvero attenzione ai segnali del tuo corpo? Quanto spesso ti fermi a percepire ciò che ti sta dicendo?

Perché non lo stai facendo?

Prima di tutto, abbiamo una cultura che incoraggia esattamente l'opposto. Siamo incoraggiati a focalizzarci esteriormente piuttosto che interiormente. Siamo incoraggiati a fare il più possibile. Siamo incoraggiati a raccogliere il maggior numero di prodotti e la maggior quantità di ricchezza, dati e input sensoriali dall'ambiente esterno il più possibile.

Siamo incoraggiati a reagire rapidamente e siamo scoraggiati dal prendere tempo per risposte ben ponderate e profondamente sentite. Siamo condizionati a reazioni rapide e morsi seri su notizie e social media. Siamo impazienti di tutto ciò che richiede tempo. Andiamo, andiamo, andiamo, finché non siamo troppo stanchi per continuare.

Senti questa stanchezza?

Eppure, sei preoccupato di cosa potrebbe accadere se ti fermi? Sei preoccupato che ti lascerai indietro e sarai lasciato fuori? Ad un certo punto, potresti decidere di non voler più vivere in questo modo. Quando raggiungi questo punto, o preferibilmente molto prima, prenditi un momento per prestare attenzione all'interno. Notate cosa vi sta facendo tutto questo pensiero, azione, preoccupazione, accumulo e stimolazione.

C'è un'altra opzione?

La meditazione crea un nuovo modo di essere

La meditazione interrompe il pensiero e il fare senza sosta e dà al tuo corpo la possibilità di rilassarti profondamente – qualcosa che potresti non riuscire nemmeno a fare in un sonno irrequieto. Rilassando coscientemente, come si fa nella meditazione, si distende la tensione accumulata sotto la consapevolezza nelle ultime 24 ore e negli anni della propria vita fino a questo punto. Scioglie lentamente i modelli mentali-emotivi reattivi che ti guidano sulla ruota del criceto dell'attività senza sosta. Silenzio le tue chiacchiere mentali.

Ora, quando inizi a meditare, potresti non notare questo effetto rilassante, calmante e calmante. Potresti diventare ancora più consapevole di quanto sia impegnata la tua mente, quanto siano contrastanti le tue emozioni e quanto sia teso il tuo corpo. Se hai maltrattato il tuo corpo attraverso lo stress eccessivo per un lungo periodo di tempo, i primi momenti di consapevolezza del corpo nella meditazione potrebbero non sentirsi così grandi.

Oppure potresti sentirti poco o nulla. Tutto ciò che pensi, fai e spingiti a fare cose che senti "devi" o "dovresti" fare potrebbe averti tagliato fuori da come ti senti. Potresti aver perso il contatto con le tue sensazioni e sensazioni vitali. Potresti semplicemente sentirti annoiato senza stimoli esterni che ti tengono distratto.

Eppure, disagio, noia o torpore, quando li affronti, onestamente, direttamente, gentilmente e senza giudizio, come fai nella meditazione, puoi avvisarti di quanto hai bisogno di attivare un altro modo di essere.

Se ascoltate questo segnale e prendete tempo per sedervi, respirare e notare con consapevolezza cosa sta accadendo all'interno, gli strati di stress inizieranno a rilassarsi e i vostri sensi vitali si risveglieranno. Mentre ti rilassi, Body Awareness ti dirà quanto sei stanco dal modo in cui stai andando nella tua vita.

Mentre presti molta attenzione a ciò che il tuo corpo ha da dire, potresti scoprire che tutte quelle cose a cui hai dato la caccia potrebbero non essere così importanti come sembravano. Potresti scoprire di non voler più vivere sulla ruota del criceto umano di attività, preoccupazioni e ansia incessanti. Potresti essere ispirato a fare nuove scelte che riflettano i desideri più profondi della tua anima.

La meditazione ti invita a un modo di vivere più rilassato, salutare, significativo e intenzionale e il tuo corpo ti dirà quanto sia importante questo, se presti attenzione.

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress