Tag: miglior video guidato meditazione

Perché non abbiamo mai abbastanza tempo e cosa fare al riguardo: abitudini zen


Di Leo Babauta

Tutti quelli che conosco hanno questo problema: sembra che non ci sia mai abbastanza tempo per tutto ciò di cui abbiamo bisogno o che vogliamo fare.

Abbiamo un mucchio di compiti e progetti da fare, infiniti messaggi ed e-mail a cui rispondere, e anche se lavoriamo con attenzione e senza distrazioni (è un enorme "se") … non c'è abbastanza tempo.

Diciamo che ti capita di trovare del tempo dopo il lavoro e nei fine settimana, di fare cose non lavorative, come leggere ed esercitare e meditare e imparare nuove cose e prendere un hobby … beh, allora scopri che il tempo che crei per queste cose è mai abbastanza, hai troppo da fare e non c'è ancora abbastanza tempo.

E queste sono solo le cose grandi … oltre a tutto ciò, c'è da mangiare, dormire, guidare e fare la doccia, usare il bagno e guardare programmi TV e tenere il passo con le notizie, c'è la pulizia e altre faccende, lavare la macchina e pagare le bollette , fare la spesa e cucinare, fare le tasse e registrare la macchina. In che modo tutto ciò si inserisce nel breve lasso di tempo che abbiamo per le attività e le attività lavorative e non lavorative?

Non c'è mai abbastanza tempo e tutto ciò ci fa impazzire.

Perchè è questo? Cosa sta succedendo? E cosa diavolo possiamo fare al riguardo?

La causa del tempo non sufficiente

C'è un periodo di tempo fisso. Non è né "abbastanza" o "non abbastanza" – sono solo le nostre aspettative che lo fanno in un modo o nell'altro.

Se vogliamo fare di più di quanto sia possibile in questo periodo di tempo fisso, pensiamo che non sia abbastanza, perché non ha soddisfatto le nostre aspettative. Se siamo soddisfatti di quanto possiamo fare in un determinato periodo di tempo, è abbastanza tempo.

Quindi sono le nostre aspettative su quanto noi dovrebbero fare in un giorno.

Da dove vengono queste aspettative? I nostri manager? Società? I nostri genitori? Noi stessi? Naturalmente, la risposta è tutto quanto sopra. Abbiamo tutti creato questi accordi su quanto dovremmo fare e gli accordi sono impossibili da rispettare nel tempo limitato che abbiamo.

Quindi la pratica è lasciare andare gli accordi imperfetti su quanto dovremmo fare.

E invece, impara ad apprezzare il tempo che abbiamo effettivamente e ad apprezzare ogni atto che siamo in grado di compiere entro quel tempo.

Ya Ma … ho bisogno di fare tutto quello che ho fatto

Potresti obiettare: la lista infinita di cose da fare deve ancora essere affrontata!

Assolutamente. Prova questo esperimento per una settimana: crea questo elenco di cose da fare, assegnale le priorità, blocca il tempo nel tuo calendario per loro. Ora sii assolutamente disciplinato e concentrato in ogni blocco, facendo esattamente quello che hai pianificato. Regola i blocchi mentre apprendi che hai dimenticato di mangiare, fare la spesa e simili. Ma dopo una settimana, avrai un'idea molto migliore di quanto puoi effettivamente fare.

Vedrai che è molto meno di quanto speri di poter fare. Siamo eccessivamente ottimisti su quanto possiamo fare in un giorno, in una settimana.

Quindi, se diventiamo realistici, la quantità effettiva di cose che possiamo fare in una settimana è notevolmente ridotta. Dobbiamo iniziare con quel riconoscimento realistico. Vediamo come usarlo per fare davvero cose.

Come ottenere cose fatte allora

Ora possiamo lavorare all'interno di quella realtà di tempo fisso e quantità limitata di cose che possono essere fatte:

  1. Per prima cosa riconosci le cose che devono essere fatte. Cosa nella tua lista sono cose che devono essere fatte, non importa cosa? Ad esempio, potresti elencare cose come: fare la doccia, mangiare, dormire, fare la spesa, cucinare, pulire, lavare i vestiti, andare al lavoro, portare i bambini a scuola, ecc. Potresti anche avere delle cose di lavoro non negoziabili: incontri del lunedì , chiamate giornaliere, ecc. Quanto tempo impiegano? Calcola il meglio che puoi. Una buona stima è di 8 ore di sonno, quindi di 4-7 ore di cose non lavorative (a seconda se si hanno famiglia o altri aumenti non lavorativi). Ora, quante cose di lavoro non negoziabili hai?
  2. Ora riconosci quanto tempo ti rimane. Supponiamo che tu abbia 8 ore di sonno, 4 ore di lavoro non negoziabili e 1,5 ore di lavoro non negoziabili … che ti lascia con 10,5 ore da assegnare ogni giorno. Per alcuni di voi con un numero non negoziabile (sia di lavoro che non di lavoro), si potrebbe essere fino a 6 ore. Basta trovare il numero.
  3. Ora chiedi, come posso usare al meglio quel momento? Con il tempo che devi assegnare alla tua grande pila di compiti e cose che vuoi fare, leggere e guardare … come utilizzerai al meglio questa volta? Non c'è una risposta giusta, ma fai la domanda. Per me, ne spendo un pezzo scrivendo, un pezzo che risponde alle persone, un pezzo che lavora su un progetto e un pezzo che si occupa delle attività di amministrazione. Quindi dedico tempo per meditare, camminare, fare esercizio fisico, leggere e studiare, connettermi con i propri cari. Queste sono le mie priorità.
  4. Scegli e blocca. Con questo elenco di priorità, blocca il tuo tempo. Puoi cavartela senza questo, ma è un modo per pianificare il tuo tempo limitato. E proteggi le cose che ritieni più importanti. Questo è tutto ciò che ottieni e puoi usarlo il meglio che puoi. Questo è tutto ciò che puoi fare in quel momento!
  5. Ora lavora e agisci con apprezzamento e concentrazione. In ogni blocco, versati nell'atto. Sii davvero lì con quell'attività, perché hai scelto di includerla nel tuo tempo limitato, quindi deve essere importante. Apprezzo questa attività e apprezza lo spazio che hai autorizzato per esso. (Altro nella prossima sezione.)

Tutto quanto sopra sarà fatto in modo imperfetto, ovviamente. Cercheremo ancora di adattarci troppo. Ma almeno sarà più realistico, e nel tempo, puoi smettere di cercare di stipare così tanto nei tuoi blocchi di tempo. Imparerai che non puoi fare tanto in quei blocchi come speri. Ma con la pratica, possiamo accettare che questo sia sufficiente.

Lavorare con apprezzamento e attenzione

Avrai ancora voglia di concentrarti di più sul tempo limitato che hai – è la nostra natura.

Ma è bene riconoscere che ciò deriva da una mancanza di apprezzamento per il tempo che abbiamo. È abbastanza. Il tempo che abbiamo è un dono prezioso e possiamo apprezzarlo così com'è, senza che ci sia bisogno di più.

Quindi il segreto è lavorare e agire con apprezzamento e concentrazione. Apprezza gli spazi che abbiamo – non abbiamo molti di questi spazi – sono preziosi e belli. Riesci ad amarli come sono?

Essere pienamente con il compito, senza lasciarci distrarre. È abbastanza importante da includere nei nostri giorni limitati, quindi è abbastanza importante da dedicare tutta la nostra attenzione e devozione.

Rilassati in ogni spazio, in ogni compito, in ogni atto, imparando ad amarlo così com'è. Non preoccuparci di tutto ciò che non stiamo facendo, ma apprezziamo invece ciò che facciamo siamo facendo.

Che dono questo compito, questo atto, questo momento è! Mi dedicherò completamente ad esso, per amore.

post scriptum Se sei pronto a vivere la tua vita apposta, allenati con me nel mio programma di allenamento senza paura o dai un'occhiata alla mia ultima creazione:

Il pacchetto di formazione per scopi senza paura: un sistema per l'incertezza del tuo lavoro significativo

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress