Tag: Smettila

Smettila di reagire a tutto. Prendi un respiro e …

Take a breath


Prendi un respiro

La nostra cultura ci ha condizionato a rispondere immediatamente a qualsiasi cosa si presenti. Celebriamo un riscontro immediato, consideriamo una rapida risposta ad una e-mail o testo per essere un tratto di una persona responsabile e disprezziamo coloro che impiegano troppo tempo per i nostri gusti.

Abbiamo costruito una cultura dove più veloce è sempre meglio.

Ciò significa che, personalmente, interrompiamo spesso ciò che stiamo facendo per le ultime vibrazioni in tasca, la notifica sullo schermo del computer o il pensiero che emerge nella nostra testa. È la cosa più nuova, dobbiamo rispondere immediatamente!

Questo può facilmente portarci in un posto dove ci sentiamo sopraffatti: tutto è molto importante e tutto deve essere affrontato ORA!

Inoltre, quando interrompiamo la nostra attività precedente per l'ultima cosa più importante, stiamo aggiungendo alla nostra attuale lista di progetti aperti.

È molto da gestire.

In un mondo di connessione istantanea, messaggistica istantanea e gratificazione immediata, siamo stati addestrati a pensare che tutto sia un'emergenza. Tutto è amplificato. Soprattutto in noi stessi.

Tuttavia, non dobbiamo reagire ad ogni pensiero o sentimento che sorge.

Stimolo infinito

Se meditiamo o no, la vita prosegue. L'assalto incessante della sensazione persisterà se siamo fermi o ci stiamo attivamente partecipando.

Quando meditiamo, prendiamo di proposito l'opportunità di entrare in una relazione diversa con la cacofonia della sensazione che non ha fine.

Ci fermiamo intenzionalmente e diciamo, "So che queste sensazioni ci sono, ma non farò nulla per loro."

Gli stimoli continueranno quando meditiamo. Il suono non si ferma; puoi benissimo sentire il suono del tuo respiro o un'ambulanza in lontananza.

Le sensazioni fisiche non si fermano neanche; potresti sentire un ronzio in tasca o un prurito al naso o un'improvvisa fitta di dolore al piede.

Le nostre menti non si fermano; sarai consapevole di pensieri come "Non dimenticare di mettere il latte sulla lista della spesa!" o "Per quanto tempo ho meditato? Ci si sente per sempre. "

La meditazione è una pratica di decondizionamento della nostra reazione immediata alla sensazione. Prendiamo pratica nel notare che uno stimolo è apparso e notando cosa succede quando noi non fare nulla.

Prendi un respiro

Il consiglio proverbiale della mamma di "prendere fiato e contare fino a dieci" è più applicabile ora che mai. Quando siamo bombardati da informazioni, energia e stimoli provenienti da ogni direzione, è facile per noi assumere che tutto sia importante.

Ma se tutto è importante, niente è.

Più impariamo a prendere pause durante i nostri giorni – se sedersi e meditare per 10, 20 o 30 minuti, o pause brevi di 10 secondi tra le attività – più ci rimettiamo a usare un modo più sano, più ampio e più fondato prospettiva nel determinare l'importanza di uno stimolo.

Formazione sulla libertà

La meditazione è un allenamento per noi. Quando meditiamo e smettiamo di reagire a ciascuna sensazione, stiamo ricordando a noi stessi che non tutto è un'emergenza. Il rumore va e viene, così come il prurito al naso e come si pensa.

Quando assistiamo a queste cose che salgono e scendono mentre facciamo il respiro, entriamo in contatto con l'impermanenza di tutto ciò.

Impariamo a rispondere al dolore che rimane per un po ', non ogni piccolo tic che germoglia. Impariamo quali sono i pensieri veramente importanti che richiedono maggiore attenzione e che sono solo statici.

Più siamo familiari con la non iper-reazione, più ci fermiamo naturalmente quando siamo nella nostra vita da svegli. In questa pausa c'è grande pace e grande libertà.

Una volta, il neurologo austriaco, psichiatra e sopravvissuto all'olocausto Viktor E. Frankl lo ha detto una volta "Tra stimolo e risposta c'è uno spazio. In quello spazio c'è il nostro potere di scegliere la nostra risposta. Nella nostra risposta si trova la nostra crescita e la nostra libertà ".

In un mondo sempre connesso e sempre connesso, i benefici dell'allenamento a prendere quel ritmo, a prendere quel respiro, a fermarsi, sono innumerevoli.

Stai leggendo questo post con un pensiero nella tua mente di cosa farai appena lo finisci? Sei già nel mezzo di altre 4 cose?

Nota cosa succede se quando finisci di leggere questo post, ti fermi.

Stai fermo e non fare nulla per 10 secondi.

Goditi il ​​tuo respiro.

Controlla con te stesso.

Fai un battito. Quindi inizia la tua prossima attività.

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress