Tag: yoga nidra guided meditation

Non hai bisogno di cancellare i ponti per concentrarti sul lavoro importante: abitudini zen


Di Leo Babauta

L'abbiamo fatto tutti: abbiamo un compito importante da fare, eppure dobbiamo fare mille altre cose prima di poter iniziare:

  • Elabora email e rispondi ai messaggi
  • Assicurati di essere aggiornati con le ultime notizie
  • Paga le bollette e controlla i nostri conti bancari
  • Assicurati che la cucina sia pulita
  • Controlla i social media ancora una volta
  • Guarda quel fatto oscuro che improvvisamente ci incuriosisce

Cerchiamo condizioni perfette prima di poter iniziare a trovare l'attenzione, prima di poter lanciare in quell'importante e significativo compito che ci impegniamo a fare.

Quando abbiamo finito con tutto questo, decidiamo che è ora di andare con quell'importante compito … ma prima, c'è quell'altra cosa che ci siamo resi conto che dovevamo fare. Ogni piccola attività è importante per questo importante compito.

Prova questo esperimento: ti impegni a svolgere l'importante compito importante che sai di voler fare (di solito è facilmente identificabile, perché lo stai rimandando) … e impegnarti a farlo subito dopo di te ' ho letto questo post

Vedi se trovi piccole cose che devi prima fare, prima di poter iniziare. Se non avete problemi, impegnatevi a svolgere il prossimo compito più importante (o continuate su questo, se ha bisogno di diverse sessioni) per prima cosa domani mattina. Voglio dire prima cosa, prima di iniziare a controllare i messaggi o di prepararmi o prendermi cura delle piccole cose che normalmente fai al mattino.

E poi provalo tutti i giorni questa settimana. Se sei come la maggior parte delle persone, troverai un sacco di cose che devi fare per cancellare i mazzi prima di poter iniziare.

Ma ecco quello che mi stavo ricordando: non è necessario cancellare i mazzi per iniziare. Puoi semplicemente lanciarti nell'importante compito.

La sensazione di aver bisogno di prendersi cura di tutto il resto viene prima da una manciata di fonti:

  1. Sentirsi sopraffatti da tutto. Hai mille compiti nel piatto e vuoi eliminarne molti perché ti senti sopraffatto. Ho capito, mi sento allo stesso modo. Ma rimandare le cose importanti per avere una sensazione di controllo sulla tua enorme pila di compiti è raramente la risposta (a volte lo è, se la pila sta causando problemi). Questo porta solo a compiti importanti che non vengono mai eseguiti, perché prendiamo l'abitudine di dare priorità alla pila. Invece, di solito è meglio affrontare la sensazione di sopraffare sensazione esso. Meditando sul sentimento, accettandolo, lasciandolo lì mentre ci immergiamo nell'importante compito.
  2. Sentirsi sopraffatti dall'importante compito. Rimandiamo il compito perché è grande, spaventoso, difficile, travolgente. Qualcosa nell'importante compito ci fa chiudere – è come se i nostri cervelli avessero una scatola dei fusibili che si sovraccarica e si spegne per proteggerci. Questo è completamente comprensibile! Qualcosa nel nostro passato ci ha fatto sentire che non possiamo gestire questo tipo di sentimenti opprimenti. Ma di solito non è vero – possiamo gestire la sensazione travolgente. Possiamo girarci verso di esso, sentirlo, essere con esso. Praticando così, ci insegniamo che sentirsi stressati da questo non è un problema, che possiamo gestirlo.
  3. Sapendo che devi effettivamente svolgere gli altri compiti. C'è del vero nel dover occuparsi di tutti gli altri compiti. In realtà devono essere fatti. Quindi non è una cattiva idea dare un'occhiata alla tua lista e chiederti cosa in realtà bisogno di essere fatto in questo momento. Hai bisogno di occuparti di alcune piccole attività amministrative prima di lanciarti in attività importanti? O possono aspettare un'ora? Di solito possono aspettare, se siamo onesti con noi stessi. A volte (probabilmente meno del 10% delle volte), ora dobbiamo occuparci di un paio di compiti minori.
  4. Le vecchie abitudini sono dure a morire. In verità, per la maggior parte del tempo è una combinazione di tutto quanto sopra, e poi solo il modo in cui abbiamo sempre fatto le cose. Ad esempio, forse hai sempre iniziato la giornata con una tazza di caffè e leggendo i tuoi siti di notizie preferiti e i social media. Quindi esegui le attività di email e amministrazione. Solo dopo aver fatto tutto questo, inizi il lavoro importante. Cominciando con l'importante lavoro prima che tutto ciò si sentirebbe sbagliato! Ma qui non c'è nulla di scritto nella pietra – possiamo iniziare prima, e infatti, se entriamo in questa nuova abitudine, scopriremo che stiamo facendo il lavoro più importante fatto più spesso, e avendo l'impatto sul mondo che abbiamo piacerebbe avere

Ecco cosa mi sono esercitato intorno a questo:

  • Nota quando mi sento come se mi prendessi cura di tutto il resto. Portando consapevolezza al problema, posso rivolgermi verso i sentimenti di sopraffazione invece di provare a correggere i sentimenti facendo piccoli compiti o scappando dall'importante compito. Sii pienamente con la sensazione di sopraffare, stress, paura. Lascia che mi apra al sentimento, e vedi che in realtà è OK che i sentimenti sono lì con me. Posso ancora fare il compito con loro lì.
  • Rivolgiti al compito con un cuore aperto. Ora che mi sono permesso di sentire il travolgente, posso rivolgermi al compito e vedere che, in realtà, mi sono impegnato a farlo per amore di me stesso e degli altri. Questo compito è in realtà un atto d'amore. È abbastanza importante per superare il mio disagio e aprirmi.
  • Fai il minimo passo. Se è difficile, spaventoso e travolgente, posso concentrarmi solo su una piccola parte di ciò che è effettivamente fattibile? Devo preoccuparmi di tutta la montagna, o solo del prossimo passo che posso effettivamente fare? Prendo un piccolo passo (magari scrivendo solo una frase) e lascia che sia la cosa su cui mi concentro.
  • Sii pienamente lì con quel piccolo passo, come se fosse tutto il mondo. Con quel piccolo passo davanti a me, lascio che tutto il resto svanisca. Ho già fatto il mio pensiero e ho deciso che questo è ciò su cui ho bisogno di concentrarmi. Quindi non ho più bisogno di pensarci – posso solo immergermi completamente in esso. È l'intero universo. Nient'altro conta adesso (a meno che una persona amata non chieda la mia attenzione, allora sono tutto ciò che conta), quindi lascio andare tutto e dedicarmi completamente a questo, come se meritasse la mia piena attenzione, il mio cuore pieno, il mio impegno assoluto e devozione.

Inoltre, terrò un appunto in cui posso scrivere le piccole cose che penso di fare, e so che posso arrivare a quelle più tardi nella giornata. C'è un posto per quelle cose, ma non è giusto ora.

Cosa è degno del tuo pieno cuore, attenzione e devozione in questo momento?

Condividi !
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Proudly powered by WordPress